Il giallo del clochard ucciso: un delitto d’amore che arriva dall’est COMMENTA  

Il giallo del clochard ucciso: un delitto d’amore che arriva dall’est COMMENTA  

Il giallo del clochard ucraino trovato misteriosamente morto, che nelle ultime ore aveva attanagliato Genova, si è risolto dissolvendosi sotto le ragioni di un delitto d’amore.

Il corpo esanime di Valdimir Gudim, senza tetto ucraiano di 41 anni, era stato trovato all’interno di una baracca nelle vicinanze del torrente Fereggiano, località Marassi.

Il corpo senza vita del clochard, scoperto da altri connazionali, presentava sul torace una piccola ferita da arma bianca, ferita che ha causato la morte del povero Gudim per dissanguamento.

In meno di 24 ore si è risolta la parabola criminale di questo delitto maturato nell’ambiente degli immigrati dell’est, humus fertile di miseria, sfortuna e tragedia.

L'articolo prosegue subito dopo

L’uomo è morto, accoltellato da un immgrato lituano che ha in seguito confessato, ucciso per l’amore conteso di una badante russa.

Leggi anche

Robofriend
Genova

I robot del Salone Orientamenti

Si è svolta la settimana scorsa il Salone Orientamenti, la più importante iniziativa a livello regionale riguardo le opportunità formative e lavorative sul territorio, organizzato dalla Regione in collaborazione l'Università Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*