Il Giappone ricorda le vittime di Fukushima COMMENTA  

Il Giappone ricorda le vittime di Fukushima COMMENTA  

A un anno dal sisma, il Giappone ricorda le sue vittime. Il Paese, infatti, si è fermato per ricordare gli oltre 19.000 morti, in seguito allo tsunami che, un anno fa, fu all’origine della catastrofe nucleare di Fukushima: il più grave incidente nucleare, dopo quello di Chernobyl.


Nel Paese è stato osservato un minuto di silenzio alle 14.46 ora locale, nel momento esatto della scossa e, nel corso della commemorazione ufficiale che si è svolta a Tokyo, il premier Yoshihiko Noda ha ribadito l’impegno a completare la ricostruzione il prima possibile.


In tanti, inoltre, hanno manifestato proprio nei pressi della prefettura di Fukushima, nel nordest del Giappone, per chiedere l’abbandono dell’energia nucleare. Le cerimonie in memoria delle vittime del sisma si sono svolte simultaneamente alle manifestazioni antinucleariste.


 

Marika Nesi

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*