Il gioco delle coppie (o guida oltre il confine della trasgressione) COMMENTA  

Il gioco delle coppie (o guida oltre il confine della trasgressione) COMMENTA  

Sconfortanti e deludenti dati Istat ci dicono che quattro coppie su dieci non fanno l’amore.
Se state pensando che sia tutta colpa della solita vecchia scusa del mal di testa, siete fuori strada.

Pare che la colpa sia (anche in questo caso!) da attribuire ai signori maschietti che, sempre più, preferiscono il sesso virtuale a quello reale.
E ancora, sempre secondo indagini Istat: una coppia su quattro pratica sesso di gruppo.

In sostanza, se uniamo i risultati delle due statistiche sembra salti fuori che la metà delle coppie attive sia una coppia di scambisti!
Siamo forse davanti alla nuova frontriera della trasgressione?

Se questi dati non sono serviti a scoraggiare la vostra idea di amore romantico, beccatevi questa: una elevata percentuale degli intervistati Istat spiega di aver scelto lo scambio di coppia per evitare di tradire il proprio partner, o (per i più tradizionalisti) per tradirlo in contemporanea.


Immaginate ragazzetti, figli di papà, che ballano seminudi sotto fiumi di champagne in ville lussuosissime (alla faccia della crisi economica…)?
Niente di più sbagliato: il profilo del 10% degli italiani che si ‘dedica’ al sesso di gruppo è formato da coppie tra i 30 e i 50 anni (e oltre) in cerca, probabilmente, di quella scintilla che manca nella propria vita sessuale.

L'articolo prosegue subito dopo


Ma cosa sta succedendo a questo nostro vecchio mondo? Perchè è davvero diventato così difficile mantener fede alla promessa di fedeltà scambiata reciprocamente con la persona con cui abbiamo deciso di condividere la vita?

Il solito prezioso consiglio? Diffidate, d’ora in avanti, del consueto torneo settimanale di burraco (canasta o pinella che sia) di genitori e nonni!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*