Il gioco “Galaxy on fire 2 HD” si aggiorna col supporto al retina display del nuovo iPad

iPad

Il gioco “Galaxy on fire 2 HD” si aggiorna col supporto al retina display del nuovo iPad

Galaxy on Fire 2 HD, noto titolo targato Fishlabs, si è recentemente aggiornato implementando, tra le varie novità, il supporto al display Retina del nuovo iPad.

Il gioco Galaxy on Fire 2 rappresenta uno dei più importanti ed apprezzati disponibili su App Store per gli iDevice; ci troveremo a vestire i panni di Keith T. Maxwell dopo esser stati catapultati in un futuro caratterizzato da una feroce guerra in atto tra i popoli ed una nuova minaccia aliena, a causa di un’anomalia spaziale. La trama è particolarmente avvincente, e tra missioni principali e secondarie avremo a nostra disposizione oltre 10 ore di giocabilità ricche di azione frenetica con la possibilità anche di esplorare lo spazio: potremo non solo partecipare a missioni mercenarie, lavorare come pirati e fabbricare le nostre armi, ma anche estrarre minerali dagli asteroidi e commerciare minerali e merci. Una delle caratteristiche più importanti del titolo è la grafica tridimensionale, ancor migliore nella versione in HD per iPhone 4S ed iPad 2, e giocando troveremo oltre 20 sistemi solari e pianeti ben realizzati, 100 stazioni spaziali uniche, più di 30 astronavi spaziali personalizzabili, un sistema di reputazione e diplomazia, uno commerciale con oltre 170 diversi prodotti di generi diversi, effetti visivi e musica di alta qualità, doppiaggio completo ed una piena integrazione con il Game Center.

L’applicazione è stata da poco aggiornata da parte degli sviluppatori con molte novità:

  • Galaxy on Fire 2 HD supporta il Retina display del nuovo iPad;
  • Rifinita la gesture per i comandi di accelerazione;
  • Migliorata la stabilità dell’Hangar Shop mentre si naviga tra gli oggetti;
  • Modificate le icone delle navicelle in Valkyrie;
  • Il multitasking in iOS 5.1 ora funziona come dovrebbe.

Galaxy on Fire 2 HD è disponibile su App Store al prezzo di 7,99€.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche