Il giorno dopo la sconfitta di Marsiglia

Inter

Il giorno dopo la sconfitta di Marsiglia

Claudio Ranieri
Claudio Ranieri

L’Inter esce dalla gara col Marsiglia, acciaccata e rimandata. Acciaccata, in quanto è arrivato l’infortunio a Maicon a rendere ancora più problematico un periodo così nero, anche se le ultime notizie hanno se non altro scongiurato l’ipotesi di una lesione ai legamenti e detto che il brasiliano potrebbe essere a disposizione in tre o quattro settimane. All’infortunio di Maicon, si è poi aggiunto quello di Ranocchia nell’allenamento di oggi, una lesione di secondo grado all’adduttore breve della coscia destra, tanto per ribadire che il momento dell’Inter non è molto felice, neanche sotto il profilo della salute. Rimandata, in quanto se la sconfitta con il minimo scarto, può essere rimediata al ritorno, il risultato è uno dei peggiori possibili,poiché obbliga Zanetti e compagni a vincere al ritorno con due reti di scarto e questo per l’Inter è un vero problema, vista la sterilità offensiva che sembra aver colto l’attacco nerazzurro nelle ultime gare.

Resta solo da sperare che Milito ritorni allo splendido momento di forma di qualche settimana fa e che Forlan si ricordi di essere un grande attaccante, anche se qualcuno comincia a domandarsi se a Madrid non abbiano combinato uno scherzo a Moratti, spedendo a Milano un sosia del giocatore che per anni ha fatto vedere giocate e reti da campione e che oggi, purtroppo, sembra il lontano parente di quello. Con un Inter rimandata, analoga sorte spetta a Claudio Ranieri, il quale rimane praticamente in stand-by, con Figo minaccioso alla porta. Se l’Inter dovesse andare incontro ad una Caporetto a Napoli, probabilmente non lo salverebbe nessuno, altrimenti diventerà decisiva la gara di ritorno coi francesi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche