Il LIGA e il suo dramma COMMENTA  

Il LIGA e il suo dramma COMMENTA  

 

 

 

 

Il padre, che ha ritrovato troppo tardi. E figli, che ha perso troppo presto. Luciano Ligabue racconta in un’intervista esclusiva a Vanity Fair i suoi drammi privati.

Quello del padre, di cui parla in prima persona nel nuovo libro di racconti Il rumore dei baci a vuoto. Quella dei suoi figli non nati, «un lutto che non trova posto».

E quella dello scrittore Pier Vittorio Tondelli, morto di Aids una notte d’inverno, nella stessa casa dove Ligabue non riusciva a dormire, due piani più sotto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*