Il maggiordomo del Papa rinviato a giudizio per furto aggravato

Cronaca

Il maggiordomo del Papa rinviato a giudizio per furto aggravato

20120813-140752.jpg

Con l’accusa di furto aggravato Paolo Gabriele, il maggiordomo del Papa arrestato lo scorso 23 maggio è stato rinviato a giudizio. Gabriele ha sottratto documenti riservati di Benedetto XVI. Solo oggi si apprende che era stato arrestato anche Claudio Sciarpelletti, analista programmatore di prima classe dipendente della Segreteria di Stato vaticana. Sciarpelletti, rilasciato 24 ore dopo l’arresto è stato rinviato a giudizio con l’accusa di favoreggiamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche