Il Maltempo sorprende gli automobilisti Italiani: ecco come proteggersi con i consigli di Euroimport Pneumatici COMMENTA  

Il Maltempo sorprende gli automobilisti Italiani: ecco come proteggersi con i consigli di Euroimport Pneumatici COMMENTA  


Il freddo ha invaso l’Italia, e con esso sono anche cambiate le condizioni atmosferiche che hanno cambiato in pochi giorni il volto del paesaggio del paese, con città anche nel Sud Italia, coperte da un’inaspettata neve. Anche le strade hanno cambiato, non solo il loro aspetto, ma anche la percorribilità, diventando meno sicure.

Questo sia perché spesso con le condizioni avverse, diventa più difficile mantenere la stabilità, ma anche perché è lo stesso freddo a contribuire a rendere meno performante la nostra auto; per questo motivo abbiamo chiesto al portale www.EuroimportPneumatici.com, tra i maggiori rivenditori online di gomme invernali, sulle cose da fare per rendere più sicura un’auto.

Leggi anche: Il maltempo negli Usa ha già causato 43 vittime


I rischi del maltempo per le strade

L’inverno rende i nostri viaggi molto più insicuri a causa del maltempo, ma non solo: il freddo è probabilmente il fattore che crea più problemi ad una vettura. I maggiori pericoli infatti avvengono proprio perché l’auto può perdere aderenza, e questo avviene innanzitutto perché la strada è in condizioni diverse, a causa della pioggia, per la quale è possibile trovarsi di fronte a manovre di emergenza molto rischiose, dovute a fenomeni come l’aquaplaning, e la neve, con la ruota che perde il grip, cioè la presa sul fondo stradale.

Leggi anche: Tromba d’aria a Catania: un morto


È però il freddo infatti a creare i maggiori problemi, con le gomme estive che tendono a raffreddarsi e rimanere dure, causando una frizione peggiore, problema che si sente maggiormente sia in frenata che in curva. Il freddo inoltre provoca molti problemi ad altre componenti dell’auto, come per esempio la batteria oppure l’alternatore, ma anche dell’olio del motore e delle candele di riscaldamento, anche se problemi con queste componenti sopraggiungono soprattutto al momento dell’accensione dell’auto.


Come equipaggiare l’auto per l’inverno?

Il miglior consiglio per correre meno rischi sulla strada è quello di equipaggiare l’auto di pneumatici invernali, oppure in minor misura di catene per la neve. Queste ultime infatti proteggono solo in caso di neve, e comunque costringono a mantenersi sotto certi limiti di velocità, con gli pneumatici invernali invece è possibile contrastare meglio tutte le avversità, quali sono la pioggia e il freddo.

L'articolo prosegue subito dopo


Innanzitutto gli pneumatici invernali hanno migliori performance sul bagnato, grazie al battistrada appositamente studiato per permettere all’acqua di poter essere drenata; questo avviene soprattutto grazie ad un disegno più complesso, e pensato proprio per questo scopo. Lo stesso discorso vale per la neve, che può essere messa fuori oltre che per il disegno, grazie a scanalature più profonde e un sistema di lamellature più sporgenti, che permettono alla ruota di aggrapparsi, e mettere fuori la neve.

Gli pneumatici invernali però sono caratterizzati soprattutto da una ricetta per la mescola più complessa, e più funzionale all’inverno, che riesce infatti a riscaldarsi più facilmente e che quindi riescono a rimanere più morbide, mantenendo così una migliore stabilità. Le gomme invernali possono essere riconosciute da due simboli, M+S e il simbolo del fiocco di neve su montagna a tre punte.

Quali precauzioni prendere?

La sicurezza su strada in inverno deriva molto anche dall’attenzione che un guidatore ripone sulla propria vettura e che abbia uno stile di guida intelligente. Innanzitutto il consiglio è quello di partire sempre senza fretta, di attivare il motore con la massima calma, accendere i fari, in modo da potere essere sempre visibili agli altri automobilisti e di mettersi in moto con delicatezza, evitando scatti che potrebbero portare a slittamenti. Quando si è in moto, è meglio mantenersi su marce basse, in modo da mantenere una buona trazione.

Evitare quindi manovre brusche, e frenate secche che come già abbiamo accennato potrebbero portare ad una perdita di controllo molto pericolosa. Tenete quindi l’auto pulita, con attenzione ai fari e al parabrezza, e alzando i tergicristalli per la notte. Un altro consiglio è quello di controllare prima di partire sempre le condizioni del meteo e del traffico, evitando le situazioni estreme oppure, se proprio necessario, progettando il viaggio nei minimi particolari.

Leggi anche

video-shock-motociclista
Moto

Cade da un burrone: il video shock del motociclista che pensa di morire

Due motociclisti sono precipitati giù da un burrone. Il più grande dei due è riuscito a registrare dei messaggi di addio per la sua famiglia mentre era inerme a terra, accanto all'amico morto Credeva che la fine fosse arrivata anche per lui, il motociclista Kevin Diepenbrock, che è finito in un burrone insieme all'amico Philip Polito. I due stavano facendo un giro in moto, attraversando il confine tra Tennessee e North Carolina, quando una brusca frenata ha fatto si che i due scivolassero in un burrone. Philip, 29 anni, non ce l'ha fatta ed è morto sul colpo mentre Kevin Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*