Il matrimonio islamico - Notizie.it
Il matrimonio islamico
Gratis online

Il matrimonio islamico


I matrimoni islamici sono diversi dai matrimoni occidentali. Le celebrazioni e le feste sono parte del matrimonio islamico, ma è difficile formalizzare la coppia in base ai valori e alle credenze islamiche.
La cerimonia:
il matrimonio islamico, detto nikha, inizia con la firma del contratto pre-matrimoniale. Vengono letti diversi testi seguiti da un sermone che varia a seconda dei gruppi islamici di appartenenza. Il banchetto nuziale segue la cerimonia. Amici, parenti e familiari sono invitati al banchetto, che solitamente dura due giorni. Accettare l’invito al banchetto è obbligatorio, a meno che la persona non abbia problemi lavorativi o di salute.
Il contratto pre-matrimoniale:
è molto simile al contratto pre-matrimoniale occidentale, solo che nel mondo islamico è essenziale per proseguire nella cerimonia. Richiede la presenza di due testimoni che devono testimoniare che non è segreto e può essere formalizzato. Il contratto prevede che l’uomo debba avere altre donne, con il consenso della moglie, dove vivranno, che relazione sessuale, se è consentito il divorzio.
I tipi di matrimonio:
la forma tradizionale del matrimonio è detta nikah e permette ai coniugi il contratto matrimoniale e la possibilità dell’eredità, nel caso uno dei due dovesse morire.
I seguaci di Shia accettano un secondo tipo di matrimonio, in base al quale i coniugi sono sposati per un determinato periodo di tempo, e poi possono tornare nuovamente single.

I matrimoni Mut’ah permettono di legalizzare i rapporti sessuali che sarebbero proibiti, come nel caso di persone che vivono insieme o di donne che lavorano in un paese straniero, ecc.
I seguaci Sunni preveodno un matrimonio in cui uomo e donna non vivono insieme, ma si incontrano solo per consumare la relazione.
La poligamia in Islam:
mentre agli uomini è permesso avere sino a 4 mogli, alle donne è consentito solo avere un solo marito. In alcuni paesi, come l’Arabia Saudita, la poligamia è permessa dalla legge ed è comune per gli uomini avere fino a tre mogli. Dato che il primo matrimonio è organizzato dai parenti, per il secondo gli uomini possono scegliere una seconda moglie in base a caratteristiche quali la bellezza o caratteristiche simili.
Limiti e proibizioni:
non c’è un limite di età per sposarsi nel mondo islamico, in quanto una ragazzina di 14 anni può benissisimo sposare un uomo molto più vecchio.

Le persone che hanno rapporti di parentela, quali zii, nonni, nipoti, non possono sposarsi. Le donne di origine musulmana non possono sposare un uomo che non abbia origini musulmane, mentre un uomo può sposare donne di diversa religione, come cristiane o ebree.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche