Il Milan non passa a Catania (1-1)

Calcio

Il Milan non passa a Catania (1-1)

Il Milan cade nella trappola del Massimino. I rossoneri non passano a Catania ed allungano di un solo punto in attesa di Juve-Napoli: tre giorni prima della trasferta di Barcellona rischia quindi di assottigliarsi il margine sui bianconeri, Un’ulteriore fonte di tensione per una squadra che comunque non ha demeritato al cospetto di una delle formazioni più in forma del campionato e capace di mettere in difficoltà i rossoneri come previsto soprattutto sul piano del ritmo pressando e correndo al massimo in particolare in avvio dei due tempi. Non basta quindi il bel gol di Robinho che al 35’ duetta con Ibra che gli restituisce un pallone incredibile quasi da terra liberando il brasiliano davanti a Carrizo: il Catania pareggia sulla solita palla inattiva con Spolli, che al 12’ della ripresa sfugge al controllo di Mexes e batte Abbiati da pochi passi. Prima e dopo si erano visti solo squarci di Milan, capace comunque di fornire un finale di gara convincente anche sul piano atletico, e se Carrizo è il migliore in campo ci sarà pure un perchè.

E non mancano le proteste per un altro gol fantasma: a metà ripresa Robinho calcia a botta sicura ma Marchese salva proprio sulla linea, senza che il pallone entri del tutto, almeno stando alle riprese televisive.

L’avvio di gara è spumeggiante proprio come previsto: il Catania imprime ritmi forsennati ed attacca soprattutto sulla parte sinistra del Milan dove Gomez crea lo scompiglio nei primi minuti vanificando però con un tiro sull’esterno della rete l’unica vera occasione concessa dai rossoneri che con il trascorrere dei minuti prendono le misure agli indiavolati avversari. Appena entrano in posseso di palla i giocatori di Allegri provano ad abbassare i ritmi, riuscendo anche a mandare a vuoto il pressing comunque asfissiante dei siciliani, che con il trascorrere dei minuti cedono però preziosi metri di campo accontentandosi di ripartire. Possesso palla non sterile però quello del Milan che sorprende la statica difesa catanese con improvvise verticalizzazioni: due di esse mettono davanti a Carrizo prima Emanuelson e poi Ibrahimovic ma in entrambe le occasioni Carrizo si salva con interventi disperati e fortunosi.

Il pertugio giusto il Milan lo trova al 35’ ma il Catania non si arrende e sfiora subito il pareggio con un tiro dalla distanza di Gomez che scheggia la traversa.

Ma se il primo tempo è stato divertente e senza pause, la ripresa sarà un film da vivere tutto d’un fiato, chiarmente diviso in due parti: primi 20’ tutti del Catania, che trova il pareggio dopo un avvio dirompente tra un gol annullato a Gomez (decisione giusta: Bergessio parte in off side e partecipa all’azione) ed un tiro sul fondo di Lodi, per poi tirare il fiato nell’ultimo quarto di gara. Il finale è così tutto rossonero: il Milan tiene bene dietro e si regala tre importanti opportunità con Ambrosini, colpo di testa bloccato da Carrizo sulla linea, Ibra, diagonale sul fondo in contropiede ed infine con il gol-fantasma di Robinho. Gli ultimi minuti sono concitati, le due squadre lunghissime cercano la vittoria: Allegri ci prova con il tridente ed il fischiatissimo ex Lopez ma Carrizo para tutto.

E l’attesa del Barça si fa più sofferta.

Catania-Milan 1-1

Marcatori: 34’ Robinho; 57’ Spolli

Catania: Carrizo; Motta, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron (90’ Seymour); Gomez (85’ Lanzafame), Bergessio, Barrientos (71’ Llama). (Kosicky, Bellusci, Ricchiuti, Catellani). All.: V. Montella.

Milan: Abbiati; Abate, Bonera, Mexes, Antonini; Aquilani (85’ Lopez), Ambrosini, Nocerino; Emanuelson (54’ Boateng); Ibrahimovic, Robinho (71’ El Shaarawy). (Amelia, Zambrotta, Yepes, Gattuso). All.: M. Allegri.

Arbitro: Bergonzi (Genova)

Ammoniti: Mexes ed Ambrosini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche