Il nuovo personaggio della cultura giapponese : Murakami Haruki

Cultura

Il nuovo personaggio della cultura giapponese : Murakami Haruki

Murakami Haruki è nato a Kyo¯ to nel 1949 ed è cresciuto a Ko¯ be. È stato insignitodi molti premi, tra cui il Franz Kafka Prize e il Jerusalem Prize. Presso Einaudi ha pubblicato: Dance Dance Dance, La ragazza dello Sputnik, Underground, Tutti i figli di Dio danzano, Norwegian Wood. Tokyo Blues, L’uccello che girava le Viti del Mondo, La fine del mondo e il paese delle meraviglie, Kafka sulla spiaggia, After Dark, L’elefante scomparso e altri racconti, L’arte di correre, Nel segno della pecora, I salici ciechi e la donna addormentata, 1Q84. Libro 1 e 2, 1Q84. Libro 3 e A sud del confine, a ovest del sole.

Noma Bar nato in Israele nel 1973, è uno degli artisti e illustratori contemporanei più importanti del mondo. Il suo lavoro è apparso sulle copertine di oltre sessanta riviste internazionali, da «Wallpaper» al «New Yorker». In Italia collabora regolarmente con «Internazionale». Nel 2008 ha raccolto i suoi celebri ritratti nel volumeGuess Who – The Many Faces of Noma Bar mentre nel 2009 è uscito Negative Space, vera e propria sintesi della sua opera.

«Cerco di ottenere il massimo potenziale comunicativo possibile con il minor numero di elementi»: dall’attualità alla grafica pubblicitaria, le illustrazioni di Noma Bar – da sempre caratterizzate da colori saturi, linee semplici e rigore geometrico – manipolano forme, spazi vuoti e simboli familiari per dare vita a nuovi significati e livelli di lettura.

I personaggi di Murakami sono spesso alla ricerca di qualcosa che hanno smarrito. Il mondo che conoscono – e che non sempre riescono a governare – li spinge a domandarsi quale sia il confine tra realtà e finzione, tra sogno e vita. L’arte di Noma Bar, allo stesso modo, gioca con la nostra capacità di osservare il mondo e di decodificarne i significati, per sintetizzare le contraddizioni e portarci, con ironia e accostamenti sorprendenti, a scoprire che cosa si nasconde sotto la superficie. Dopo il grande successo di 1Q84, il narratore degli universi paralleli e l’«illustratore illusionista» si incontrano per la prima volta in questa nuova edizione tascabile dei titoli più amati di Murakami: dodici volumi, tra raccolte di racconti e romanzi, di un autore che ha raggiunto complessivamente il milione di copie vendute nel nostro paese.

Le copertine di Noma Bar sono accomunate dal motivo centrale del cerchio, da una tavolozza essenziale – rosso, nero e bianco – e dal caratteristico utilizzo dello spazio vuoto che fa emergere illusioni e immagini nascoste. Una grafica dalla forte identità e riconoscibilità, che ha debuttato nel 2011 per la Vintage Books ed è stata accolta come un vero e proprio evento editoriale. «Come nella scrittura di Murakami, – ha dichiarato
Noma Bar, – le mie illustrazioni contengono significati inattesi, da cogliere con la giusta attenzione e da scoprire e comporre, strato dopo strato, come le tessere di un puzzle».
A marzo, i primi sei titoli della uniform edition con le copertine di Noma Bar arrivano in libreria nei Super ET, in concomitanza con l’uscita nei Supercoralli di A sud del confine, a ovest del sole, un titolo attesissimo – l’ultimo della backlist del grande narratore giapponese – che mancava da lungo tempo in Italia. A maggio, invece, seguiranno gli altri sei titoli della serie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche