Il nuovo terremoto in Emilia: parla il sismologo Boschi COMMENTA  

Il nuovo terremoto in Emilia: parla il sismologo Boschi COMMENTA  

Il sismologo Enzo Boschi afferma che la scossa di questa mattina non avrebbe a che fare con quella del 20 maggio in maniera diretta, anche se senza dubbio è da ricondurre al tipo di realtà dinamica della zona, e tra le notizie di oggi si è parlato anche della probabile esistenza di più faglie, teoria avanzata in particolare dal sismologo Alessandro Amato: insomma, questo terremoto non sarebbe una vera e propria replica di quello del 20 maggio scorso. Quello che è sicuro è che ci saranno altre scosse di assestamento, di certo senza poterne escludere altre più forti. Va anche ricordato però che, tornando all’opinione di Boschi, secondo il sismologo quello di oggi non è un evento straordinario nel nostro Paese: già nel caso del terremoto in Umbria accadde che due terremoti di simile entità, ebbero luogo in tempi ravvicinati – anche in quel caso si trattò di pochi giorni. Una nota positiva in questa giornata difficile è che, secondo il sismologo la zona interessata ora dal sisma non potrebbe subire scosse più forti di magnitudo 6. La situazione è ovviamente monitorata costantemente e la preoccupazione maggiore adesso è trovare evntuali superstiti dei crolli di questa mattina – sperando che il numero delle vittime accertate non salga ancora (al momento 15 circa) – e controllare lo stato degli edifici sia pubblici che privati nelle zone interessate dal sisma.


Cecilia Cruccolini

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*