Il padre infedele COMMENTA  

Il padre infedele COMMENTA  

 

 

Il padre infedele è un romanzo in cui Antonio Scurati  racconta le vicende di una famiglia, sul cui sfondo scorre lo scenario desolante  di un’Italia travolta dalla crisi economica.

Glauco e Giulia sono marito e  moglie. Un giorno Giulia, mentre sono in cucina, dice a Glauco che qualcosa in  lei è cambiato, che non ama più gli uomini.

Questa, per Glauco Revelli, è  l’occasione per cercare di fare un po’ di chiarezza nella sua vita. Lui è un  uomo di circa quarant’anni, che ha conseguito una laurea in filosofia.

Dal padre  ha ereditato un ristorante storico di Milano, che nel tempo ha saputo crearsi un  giro di clienti fissi. Dopo aver a lungo vagabondato negli affetti e nelle  relazioni sessuali, un giorno Glauco ha conosciuto Giulia, una redattrice.

L'articolo prosegue subito dopo

Si  innamora e con lei inizia a convivere. Tutto va per il meglio fino a quando non  arriva Alice, la loro figlia. La nascita di Alice ha stravolto completamente i  loro equilibri di coppia, e Giulia, entrata in una profonda crisi post parto, è  diventata fredda e distante nei confronti di Glauco. Intanto Glauco inizia a  vivere il rapporto con la figlia, a scoprire una nuova dimensione esistenziale,  a sperimentare le gioie e le difficoltà dell’essere padre. Allo stesso tempo,  però, Glauco diventa infedele nei confronti della moglie. Nel frattempo gli  affari del ristorante non vanno per il meglio. Il crollo dei consumi e la crisi  dei crediti delle banche mettono in serio pericolo la prosecuzione dell’attività  lavorativa. Per Glauco è un momento difficile, sia dal punto di vista  lavorativo, sia per quello sentimentale e degli affetti famigliari. Il padre  infedele, di Antonio Scurati, racconta la storia di una famiglia milanese in  crisi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*