Il PD: “Facciamo decollare la scuola” COMMENTA  

Il PD: “Facciamo decollare la scuola” COMMENTA  

In un comunicato il Pd ha espresso una sua opinione sulle cose da fare nei primi cento giorni di governo, il testo del comunicato è il seguente: ”Tagliamo l’acquisto di cacciabombardieri F35 e di armamento e utilizziamo quelle risorse, insieme ai fondi strutturali europei, per un piano straordinario di investimenti che consenta a Regioni, Province e Comuni di mettere in sicurezza scuole e ospedali, di avviare piani di recupero ambientale e progetti per la mobilità urbana.


Il PD propone un piano triennale 2013-2015 che prevede l’impegno di 7,5 MILIARDI DI EURO.

L’obiettivo è di finanziare spese per investimenti produttivi di Regioni, Province e Comuni dedicate alla messa in sicurezza di scuole e ospedali, a progetti di recupero ambientale e alla mobilità urbana.


La proposta del Pd prevede che gli investimenti finanziabili devono poter essere cantierabili in 6 mesi. In questo modo si punta a garantire migliori servizi nella sanità, nella scuola, nella mobilità e, nello stesso momento, a sostenere, subito e nel rispetto dei conti pubblici, l’attività economica e l’occupazione in tutta Italia.


La proposta del Pd prevede che alla copertura delle maggiori spese per gli investimenti si provveda nella misura del 60 per cento con una analoga riduzione della spesa per investimenti del Ministero della Difesa e per la quota residua attraverso l’uso di fondi strutturali europei.

L'articolo prosegue subito dopo


Anche i privati potranno partecipare al programma di investimenti per mettere in sicurezza scuole e ospedali, per progetti di recupero ambientale e per la mobilità urbana.

Per investimenti privati che superino i 5 milioni di euro si prevede una consistente agevolazione fiscale.
Il piano straordinario che il Pd propone per le opere di Regioni, Province e Comuni potrà essere ancora più importante, se toccherà al Pd governare il Paese. Con gli altri governi e partiti progressisti europei lavoreremo per cambiare il patto di stabilità interno ed escludere gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole e ospedali e per progetti di recupero ambientale e di mobilità urbana dal calcolo delle spese rilevanti al fine del rispetto degli obiettivi di finanza pubblica”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*