Il Petrifying Well, il Pozzo Pietrificato e il suo mistero
Il Petrifying Well, il Pozzo Pietrificato e il suo mistero
Viaggi

Il Petrifying Well, il Pozzo Pietrificato e il suo mistero

Il Pozzo Pietrificato
Petrifying Well in Inghilterra

Il Petrifying Well, il Pozzo Pietrificato in Inghilterra, tra storia, leggenda ed indagini scientifiche sulle sue acque che pietrificano gli oggetti. All’interno c’è pure una biciletta.

Nel nord della storica contea dello Yorkshire, in Inghilterra, si trova il cosiddetto Petrifying Well, il Pozzo Pietrificato, che ha la caratteristica di trasformare in pietra gli oggetti – rami e foglie -, ma anche animali che vengono immersi nelle sue acque: il modo rimase per tanto tempo un mistero. Tale pozzo, considerato maledetto, è chiamato Mother Shipton’s Cave o “Pozzo di Knaresborough”, perché si trova nell’omonima città, nelle vicinanze del fiume Nidd.

Altra statua pietrificata

La costruzione, che è veramente mastodontica perchè è all’interno di una grotta, è ancora più spaventosa, oltre che per via delle leggende che la circondano, perchè una sua parte si dice assomigli alla testa di un gigante. Ai bordi del pozzo rimangono ancora oggi un cappello di epoca vittoriana – dal 1837 al 1901, periodo in cui regnò sull’Inghilterra la celeberrima Regina Vittoria -, oggetti probabilmente sempre dell’Ottocento ma anche oggetti più recenti, tra i quali una serie di orsacchiotti di pelouche.

Ecco un po’ di storia di questo luogo e le possibili spiegazioni scientifiche del fatto che all’interno delle acque di questo pozzo, gli oggetti si trasformano “misteriosamente” in pietra suscitando oscuri timori.

Un po’ di storia

Oggetti "appesi" al pozzo

L’esistenza e i “poteri” di Petrifying Well erano noti anche diversi secoli or sono. La prima testimonianza scritta a riguardo risalirebbe al 1538, anno in cui questo luogo venne visitato da John Leyland, antiquario del terribile Re Enrico VIII – famoso per aver fatto decapitare due delle sue sei mogli, la seconda delle quali era Anna Bolena, per sposare la quale egli aveva ripudiato Caterina d’Aragona, “rea” di non avergli dato un erede maschio -. In realtà, già all’epoca, il Pozzo Pietrificato era assai conosciuto, per via della leggendaria sortilega e profetessa Mother Shipton (nata circa nel 1488 e morta nel 1561), che sarebbe venuta alla luce, con il nome di Ursula Southeil, proprio nella grotta dove si trova il pozzo.

Le sue acque venivano bevute, perchè si credeva che fossero guaritrici – c’era il gioco di parole “wishing well”, “buon augurio” -. Divenne un’attrazione turistica a partire dal 1630, all’epoca di Re Carlo I – che sarebbe stato decapitato durante la Rivoluzione nel 1949 -, quando il posto cominciò ad essere meta di visite guidate. E lo è ancora: il Petrifying Well è tutt’ora uno dei luoghi più visitati di tutta l’Inghilterra.

Giocattoli pietrificati

Spiegazioni scientifiche

Oltre alle leggende, anche la scienza, da 150 anni, si è interessata a questo luogo, scoprendo che le acque del pozzo possiedono un elevato contenuto di minerali – solfato e carbonato – che bagnando gli oggetti, creano su di essi un guscio resistente simile a quello delle stalattiti e delle stalagmiti che si trovano nelle grotte. Tutto ciò avviene molto velocemente: ad esempio piccoli oggetti o giocattoli divengono pietrificati in circa due mesi. Lo si sperimentò già secoli fa con oggetti di uso quotidiano che si trasformavano anche in due settimane.

Presso Petrifying Well troviamo persino anelli, vestiti, utensili da cucina e una bicicletta. E’ un luogo sempre affascinante, ma oggi si sa che è decisamente consigliabile non bere l’acqua del pozzo, proprio a causa dell’elevata presenza di minerali, che può essere nociva.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche