Il Piemonte a Cheese - Notizie.it

Il Piemonte a Cheese

Attualità

Il Piemonte a Cheese

Ritorna Cheese, la grandiosa kermesse internazionale sui formaggi, nella sua 9° edizione biennale, in programma a Bra dal 20 al 23 Settembre 2013. Anche per questo importante appuntamento prosegue quel rapporto di collaborazione tra Regione Piemonte-Assessorato Agricoltura e le grandi organizzazioni dei produttori attuatori dei progetti di promozione agroalimentare, finanziati dal Programma di Sviluppo Rurale del Piemonte.
Un metodo, questo, sicuramente virtuoso, che nasce dagli obiettivi di fare sistema, di creare sinergie, di dare la massima ricaduta e utilità agli interventi, ancor più necessari in tempi come questi, di grave crisi economica e di scarsità di risorse pubbliche disponibili.
In tal senso a Cheese, oltre ai tanti produttori e aziende espositori nelle varie aree mercatali della città, si realizza una partecipazione e un programma con la presenza e il ruolo promotore di Assopiemonte Dop e Igp che raggruppa i 6 formaggi piemontesi a DOP (Bra, Castelmagno, Murazzano, Raschera, Robiola di Roccaverano, Toma Piemontese), oltre che il Crudo di Cuneo dop e il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese dop, in un’area espositiva collettiva di 1800 m2 sita in piazza Spreitenbach a Bra.
Quest’anno, per la prima volta, all’evento parteciperà anche l’Assessorato Regionale all’Economia montana, con uno stand dedicato ai formaggi di alpeggio e ai margari piemontesi, in cui oltre alle tradizioni enogastronomiche saranno presenti schermi e depliant che presenteranno tutte le attività turistiche, sportive e di outdoor che le montagne piemontesi offrono.
Nell’area istituzionale, complementariamente alle attività operative promozionali e commerciali, si inserisce l’azione di accoglienza dei visitatori e di divulgazione, conoscenza di quello che possiamo definire il sistema lattiero-caseario piemontese, comprese le presentazioni e degustazioni delle sue eccellenti produzioni, attività che Assopiemonte svolgerà in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte, con l’Assessorato all’Economia montana e con la compartecipazione di IMA Piemonte, ASCOM Bra, Confcooperative Fedagri Piemonte, Enoteca Regionale del Barolo, Associazione delle Casare e dei Casari, Consorzio di tutela del Gorgonzola, ONAF, Consorzio Piemonte Land of Perfection e con l’ARAP, la quale gestirà i box espositivi di alcuni capi delle principali razze lattifere.
Un ricco calendario di eventi e incontri che propongono i temi, i problemi, le novità del comparto lattiero-caseario zootecnico e gli appuntamenti per presentare e degustare i formaggi del Piemonte, anche in abbinamento con i grandi vini e altri prodotti agroalimentari.

Un programma emblematico delle peculiarità del comparto lattiero-caseario piemontese: 19.000 aziende con allevamenti, 160.000 vacche da latte, quasi 8 milioni di quintali di latte con un valore a prezzi agricoli di base che è di 340 milioni di euro, 9 formaggi DOP e 60 riconosciuti come Prodotti Agroalimentari Tradizionali del Piemonte, con 250 milioni di euro il valore dell’export di formaggi piemontesi; una grande ricchezza non solo economico-produttiva poiché questi formaggi, come tanti altri prodotti agroalimentari, sono un simbolo della nostra regione, sinonimo di bontà, genuinità, qualità, apoteosi del gusto, fino a sfiorare il mito.
Un sistema, questo, su cui la Regione Piemonte rinnova il suo impegno nell’opera di tutela, crescita e valorizzazione. Nell’ambito di tale impegno rientra il patrocinio e sostegno alla kermesse internazionale “Cheese” di Bra, lodevolmente organizzata dalla città di Bra e da Slow Food.

Assessore Regionale all’Agricoltura Claudio Sacchetto: “Cheese rappresenta un grande evento in grado di rilanciare la città di Bra, e il Piemonte, sulla scena mondiale: il sistema organizzativo si prepara all’accoglienza di oltre 150.000 visitatori e giornalisti provenienti da ogni parte del mondo, ai quali diamo il benvenuto più caloroso.

Visitatori che avranno anche l’opportunità di scoprire i formaggi del Piemonte e il loro valore aggiunto espresso dalla ricchezza della biodiversità animale, dalle favorevoli condizioni pedoclimatiche, dalla applicazione dei progetti per il benessere animale, dai virtuosi sistemi di allevamento e di alimentazione; tutto è la diretta conseguenza del duro e prezioso lavoro degli allevatori e dei produttori piemontesi ai quali va tutto il nostro ringraziamento”.

Assessore Regionale all’Economia montana Gian Luca Vignale: “Per la prima volta dopo molti anni a questo evento internazionale viene riservato uno spazio per promuovere i formaggi e i produttori delle vallate piemontesi. L’obiettivo è di mettere in vetrina tutti i sapori, tradizioni enogastronomiche e attività outdoor che la montagna piemontese offre. L’ augurio è quindi che la kermesse di Bra possa essere un’ occasione gradita per i visitatori di gustare le bontà delle nostre montagne appassionandosi a tutte le attività all’aperto che offrono e contemporaneamente possa essere un momento di promozione e valorizzazione di tutti i prodotti montani”.

Presidente di Assopiemonte dop e igp, Gianni Siccardi: “L’organizzazione dell’evento di Cheese, comprese le numerose iniziative collegate, è una sfida che abbiamo colto, “forti” della squadra che ha partecipato al lavoro, sempre assistita da Slow Food.

Nella nostra area il pubblico potrà conoscere, degustare e toccare con mano la realtà della nostra filiera lattiero-casearia. Sono previsti anche incontri didattici con le scuole e, ciliegina sulla torta, l’incontro di Sabato 21 alle ore 17, con Carlo Cracco, grande maestro di cucina.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche