Il potere del consumatore sui social network COMMENTA  

Il potere del consumatore sui social network COMMENTA  


Vent’anni fa, se tu fossi stato insoddisfatto del prodotto di una società o delle sue pratiche commerciali, ti saresti limitato a non comprare più i loro prodotti. Oppure avresti scritto una lettera di protesta e/o detto ad amici e parenti (non più di 25 persone, comunque) di non comprare quei prodotti.


Ma il gioco è cambiato con i social media.

La massa critica non ha mai avuto un potere grande come oggi, per raggiungere i consumatori e le aziene. Nella migliore delle ipotesi, le aziende si sforzano di essere più reattive. Nel peggiore dei casi, vivono nella paura di questi bacini di malcontento.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*