Il Premio Campiello fa tappa per la prima volta a Belluno - Notizie.it

Il Premio Campiello fa tappa per la prima volta a Belluno

Cultura

Il Premio Campiello fa tappa per la prima volta a Belluno

premio

Per la prima volta a Belluno il tradizionale tour letterario del Premio Campiello, istituito nel 1962 per volontà degli Industriali del Veneto. Fa tappa sabato 26 luglio all’ASTOR, primo Suites Hotel nelle Dolomiti bellunesi inaugurato da poco più di un mese e situato nel centro della città. Con l’obiettivo di diffondere la cultura della lettura, i cinque finalisti del Campiello si confronteranno in un simpatico dialogo aperto al pubblico sull’esclusiva terrazza del Food Cafè della struttura con vista sul fiume Piave e sulle cime montuose delle Dolomiti UNESCO. Tra loro lo scrittore, scultore e alpinista Mauro Corona con il libro intitolato “La voce degli uomini freddi” edito da Mondadori. Anche se originario di Baselga di Pinè (Trento), ha vissuto gran parte della sua infanzia in provincia di Belluno che ancora oggi frequenta assiduamente e con affetto.

La serata all’ASTOR inizia alle 18 e rappresenta la seconda tappa delle tre venete con Asiago e Venezia, quest’ultima ospiterà l’ultimo evento in programma il giorno seguente il 27 luglio.

Fino alla scorsa edizione il Premio Campiello faceva tappa veneta a Cortina, Regina delle Dolomiti. Belluno l’ha sostituita con grande merito e molto da offrire dal punto di vista turistico e culturale. “Non è un caso che quest’anno Belluno sia tra le località turistiche del Veneto scelte per il tour del prestigioso Premio – spiega Mariano Moritsch, proprietario dell’ASTOR – ho fatto parte del Comitato di gestione della manifestazione seguendo il Campiello estero nel 2008 e 2009 e ho voluto fortemente che questa splendida cittadina, nonché capoluogo di provincia, ospitasse una serata con temi culturali che rispecchiano la vocazione artistica e culturale della città. Monumenti storici, musei, il ricordo di grandi artisti come il giornalista e scrittore Dino Buzzati, il pittore Tiziano Vecelio e lo scultore Andrea Brustolon originari di Belluno.” Inizia da questo evento la missione di Mariano Moritsch che punta a creare, attraverso iniziative speciali all’ASTOR, un diverso modo di vivere il centro cittadino.

Ospitare un evento importante come il Premio Campiello, aperto al pubblico e al dibattito culturale, è il punto di partenza perchè l’ASTOR diventi luogo di incontro per la gente locale e meta di vacanza per i turisti.

La 52^ edizione del Premio Campiello è in tour dal 24 giugno da nord a sud dell’Italia con i cinque finalisti (Mauro Corona, Giorgio Falco, Giorgio Fontana, Fausta Garavini, Michele Mari) e prevede l’annuncio del vincitore, scelto dalla Giuria dei trecento lettori anonimi, il 13 settembre alla Fenice di Venezia (www.premiocampiello.it).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lampada di Birmingham
Cultura

L’enorme lampada di Birmingham illumina la città

23 ottobre 2017 di Notizie

Quale sarebbe la vostra reazione di fronte a un’enorme lampada da tavolo posizionata in centro alla città? Non è così difficile che vi accada a Birmingham. Sapete perché? Perché Oldenburg si è messo all’opera.