Il primo whsky invecchiato nello spazio COMMENTA  

Il primo whsky invecchiato nello spazio COMMENTA  

11a

Le Stazioni Spaziali non sono più solo fantascienza, ormai sono realtà e sono utilizzate per esperimenti di vario genere, dai più scientifici ai più….originali! Uno dei progetti effettuati sulla Stazione Spaziale Internazionale nato su invito della NanoRacks LLC, società impegnata nella ricerca spaziale, alla distilleria scozzese Ardbeg in collaborazione con la Nasa, serve per valutare gli effetti dell’invecchiamento del whisky in mancanza di gravità.

Nel 2011 un cargo di rifornimento ha consegnato alla Stazione Spaziale un contenitore, studiato appositamente contenente il whisky ed alcune particelle di quercia per simulare l’effetto della botte, che è rimasto nello spazio per tre anni, ed ora viene valutato controllando le differenze con i campioni dello stesso liquore rimasti sulla terra.

Fra qualche mese si dovrebbero avere i risultati ufficiali. La Ardbeg spera, grazie a questo studio, di ampliare e migliorare ulteriormente la propria produzione e nel frattempo ha creato “Ardbeg Galileo” per celebrare questo esperimento, un whisky nato nel 1999 e mai messo in produzione ed ora prodotto in poche migliaia di esemplari per , sperano, un numero elevato di richieste.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Il primo whsky invecchiato nello spazio | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*