Il problema dei ritardati pagamenti dello Stato affossa le imprese italiane - Notizie.it

Il problema dei ritardati pagamenti dello Stato affossa le imprese italiane

Economia

Il problema dei ritardati pagamenti dello Stato affossa le imprese italiane

I problemi burocratici affossano le imprese
I problemi burocratici affossano le imprese

Come ormai è noto, uno dei grandi problemi che affliggono le imprese italiane, è il ritardato pagamento da parte dello Stato dei corrispettivi dovuti per forniture e lavori. E’ Confindustria a riportare l’obiettivo su questo problema, consegnando i dati sulle imprese italiane alla Commissione Industria del Senato. Dal rapporto in questione, si evince che le imprese italiane, già oberate dalla stretta creditizia debbono far fronte a ritardi dei pagamenti, da parte delle Pubbliche amministrazioni, che ormai hanno raggiunto livelli insostenibili. Esse, infatti, saldano i loro debiti dopo 180 giorni, una differenza abissale rispetto ai 35 della Germania. A detta degli imprenditori, la carenza di credito è uno dei principali fattori di freno alle imprese italiane e ne penalizza la competitività rispetto alle aziende straniere. Lo afferma a chiare note Elio Schettino,direttore Area Finanza di Confindustria; “Per ottenere un pagamento dalla P.A, le aziende italiane hanno atteso 180 giorni nel 2011 (contro i 128 nel 2009). In altre economie avviene il contrario: i tempi di pagamento della PA si sono ridotti in Francia a 64 giorni (da 70), in Germania a 35 giorni (da 40)”. Si parla tanto di efficienza, ma sembra che per lo Stato questo termine neanche esista e la burocrazia diventa ogni giorno di più un problema insormontabile.

E’ troppo chiedere che le strutture statali si adeguino ad un livello minimo di efficienza?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lavorare per Brunello Cucinelli
Aziende

Come lavorare per Brunello Cucinelli?

22 ottobre 2017 di Notizie

Brunello Cucinelli è un’azienda di moda italiana conosciuta in tutto il mondo per i sui capi in cashmere. Il suo fondatore è promotore di un “Capitalismo Umanistico”, che mette l’Uomo al primo posto. Per lavorare per Brunello Cucinelli ci si può candidare sul suo sito Internet.