Il processo di elezione di un Papa

Guide

Il processo di elezione di un Papa

Il Papa è il capo della Chiesa Cattolica Romana,il vescovo di Roma e,secondo la tradizione,il rappresentante umano di Cristo sulla terra.Il ruolo del Papa è di guida spirituale e morale per oltre un miliardo di cattolici che vivono in tutto il mondo.Il Papa,noto anche come pontefice o Santo Padre,è eletto da un gruppo selezionato di alti funzionari della Chiesa e mantiene la sua posizione fino alla sua morte o,in rare occasioni,fino a che non si dimette.

PRINCIPI DI BASE DELL’ELEZIONI PAPALI

La Chiesa Cattolica Romana elegge un nuovo Papa dopo la morte o dimissioni del pontefice precedente.Ogni maschio cattolico può in teoria essere nominato per la guida della Chiesa,ma in pratica il Collegio dei Cardinali,sceglie il candidato per il papato dall’alta gerarchia del clero.Un Papa è quindi eletto solo dai cardinali di più alto rango e non per numero di voti popolari in un’elezione generale.I Papi non hanno anche il permesso di scegliere i loro successori.

IL COLLEGIO CARDINALIZIO E IL CONCLAVE

Quando un pontefice seduto muore o dà le dimissioni,i membri delle Università del Vaticano dei Cardinali,sono racchiusi in quello che viene chiamato un conclave (dal termine latino “cum clave” bloccato)di solito svolto nella Cappella Sistina.I Cardinali che hanno più di 80 anni,al momento in cui il trono papale è vacante,non possono ne’ vedere ne’ partecipare al processo di selezione.Il candidato è scelto,per Giovanni Paolo II,Universi Dominici Gregis del 1996,esclusivamente a scrutinio al posto dell’acclamazione o dei metodi di selezione della commissione raramente utilizzati.

IL PROCESSO ELETTORALE

Nove cardinali sono scelti a caso per contare i voti espressi dagli assenti,tre raccolgono i voti dei cardinali che non sono presenti a causa di malattia,tre contano i voti espressi e tre revisionano il conteggio dei voti.Le altre schede sono distribuite tra i cardinali presenti al conclave;ciascun Cardinale elettore scrive il nome della sua scelta sulla scheda elettorale e si impegna a dire ad alta voce chi è il candidato che deve essere eletto “sotto Dio”.I Cardinale piegano le schede e le mettono su un piatto che posa su un calice.Quattro schede vengono scrutate per tutto il giorno dell’elezioni,due al mattino e due al pomeriggio.Se nessun candidato è scelto quel giorno,le schede vengono cosparse di sostanze chimiche e incenerite dentro una stufa speciale all’interno della Cappella Sistina e producono un fumo nero.

I RISULTATI SONO

I Cardinali elettori votano il numero necessario di volte fino a quando finalmente un candidato riceve una maggioranza dei due terzi.Le schede vengono poi incenerite senza l’additivo chimico,il fumo bianco che ne risulta è un segnale al mondo che la Chiesa Cattolica ha un nuovo Papa.Il decano del Collegio Cardinalizio chiede al pontefice se accetta il suo nuovo ruolo,se la risposta è “si,accetto”,il decano chiede quale nome il papa intende adottare.Il nuovo Papa esprime il suo nuovo nome e il decano esce sul balcone che si affaccia su Piazza San Pietro e annuncia “Habeam Papam!” (“Abbiamo un Papa!”).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*