Il procuratore Zucca: possibile un’altra Diaz. Sanzioni in arrivo

News

Il procuratore Zucca: possibile un’altra Diaz. Sanzioni in arrivo

Il Sostituto Procuratore Generale di Genova Enrico Zucca, domenica, nel corso di un intervento a ‘La Repubblica delle Idee’, avrebbe dichiarato di ritenere la Polizia italiana non cambiata dopo gli eventi del G8 di Genova del 2001 e di considerare possibile il verificarsi di fatti simili a quello dell’irruzione alla Scuola Diaz.

Di quel “trauma enorme”, secondo le parole del procuratore, torna a parlare Zucca, che a suo tempo fu fra i magistrati dell’accusa nell’ambito del relativo processo.

La reazione istituzionale è stata immediata. Si è mosso in prima persona il Capo della Polizia di Stato Alessandro Pansa, a fianco del Ministro dell’Interno Angelino Alfano, chiedendo un intervento da parte del Ministro della Giustizia Andrea Orlando per valutare “eventuali profili disciplinari” a carico di Zucca.

Un commento ufficiale arriva anche da Felice Romano, il segretario nazionale del sindacato di polizia SIULP: “Sentire, dopo 14 anni dai fatti e se le dichiarazioni riportate sulla stampa odierna non verranno smentite, che il pm Zucca, per i fatti del G8, dica che ancora oggi è necessario emanare delle leggi per ‘costringere la Polizia’, ovvero i poliziotti, ‘ad essere fedele alla Costituzione’, è ingeneroso, poco istituzionale, inutile e persino dannoso all’intera immagine dell’Istituzione Polizia di Stato, dell’intero Paese e anche delle migliaia e migliaia di poliziotti onesti e corretti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...