Il punto dopo il Partizan

Inter

Il punto dopo il Partizan

Archiviata ormai la disastrosa tre giorni di coppe è inevitabile tracciare un primo bilancio.

Champions League:

Sconfitta del Milan contro gli iberici del Malaga e pareggio della Juventus contro i danesi del Nordsjaelland; entrambe sono squadre modeste e questo dovrebbe comunque far riflettere sulla competitività dei nostri club.

Certo una giornata storta può capitare e comunque il Milan è ancora 2° nel girone mentre la Juventus vincendo la prossima partita casalinga contro i sopracitati danesi può sperare di scavalcare una delle prime due squadre di testa e giocarsi tutto nel rush finale.

In Europa League la situazione non è certo migliore, solo l’Inter di Stramaccioni sorride, con un gol di Palacio stende il Partizan Belgrado è prima e si porta a +6 punti di vantaggio sulla 3° squadra in classifica.

Se l’Inter sorride le altre squadre però piangono: l’Udinese perde in Svizzera contro lo young Boys, in classifica è secondo a pari punti con l’Anzhi di Eto’o; il Napoli perde in casa degli ucraini del Dnipro Dnipropetrovsk ed ora è 3° in classifica, un putno sotto il PSV 2°; la Lazio pareggia in Grecia contro il Panathinaikos ed è prima nel girone.

Il problema è che l’Italia scende lentamente nella classifica del ranking europeo.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.