Il punto dopo il Siena COMMENTA  

Il punto dopo il Siena COMMENTA  

 

Impietosamente i primi fischi sono arrivati, la pazienza dei tifosi è molto tenue, è come un sottile file e quel filo dopo la sconfitta con il Siena si è spezzato.


L’Inter del primo tempo non aveva disputato una grande partita ma sembrava comunque poter aggiudicarsi i tre punti e finalmente infrangere il tabù San Siro, invece …

Invece i tifosi nerazzurri hanno assistito alla ennesima debacle casalinga; in campionato a San Siro gli uomini di Stramaccioni hanno collezionato due sconfitte su due partite, ma se contro la Roma di Zeman si potevano anche trovare delle giustificazioni, contro il modesto Siena una sconfitta ha aperto una “crisi”.

Anche un avvocato scafato come Prisco riuscirebbe difficilmente a trovare una valida difesa, si parla ora di una mini rivoluzione, alcuni prospettano una difesa a tre.


Soluzione tecnica che già Gasperini aveva cercato di proporre e aveva portato ad una serie di vicissitudini, cosa è cambiato ? Non molto ma l’Inter forse ha uomini più portati all’attacco e probabilmente  Stramaccioni avverte la necessità di avanzare il baricentro.


Queste sono solo congetture, forse lo stesso tecnico sta cercando di alzare una cortina fumogena, certo che ora tutte le partite diventano fondamentali, anche per il morale.

L'articolo prosegue subito dopo


Cereda Stefano

 

Leggi anche

About Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*