Il punto sul campionato dopo la Juventus

Inter

Il punto sul campionato dopo la Juventus

L’Inter di Stramaccioni espugna lo Juventus Stadium di Torino: Juventus battuta dopo 49 gare di campionato consecutive.

Inter più forte della capolista e dell’arbitraggio: gol di Vidal in fuorigioco dopo 18 secondi, graziato Lichtsteiner per un’entrata troppo vigorosa, avrebbe potuto essere il 2° giallo con la conseguente espulsione … , poi Alessio provvedeva subito ad operare il cambio per evitare rischi inutili.

La Juventus terminava la prima frazione di gioco in vantaggio di un gol, aggiungiamo che l’Inter ha raccolto poche vittorie a Torino, e che la Juventus aveva una striscia positiva incredibile; c’erano tutti gli ingredienti per parlare della solita squadra forte e favorita dagli arbitri e archiviare il campionato.

Stramaccioni però negli spogliatoi parlava alla squadra e li esortava a credere che l’impresa era possibile; l’Inter vacillava sotto i colpi di Vidal e Marchisio ma Handanovic si opponeva alle loro conclusioni e il risultato rimaneva invariato, poi un rigore realizzato da Milito portava le due squadre in parità; ancora Milito irrompeva su un tiro di Guarin non trattenuto da Buffon, rete e vantaggio nerazzurro.

Poi era Palacio, subentrato a Cassano, che siglava il 3° gol; vittoria a Torino, Juventus Stadium violato per la prima volta, imbattibilità della Juventus terminata; Inter a -1 dalla vetta.

Certo il campionato è ancora lungo però … , al momento Juventus e Inter sembrano essersi staccate dal gruppo, il Napoli (pari con il Torino) pare aver rallentato, altalenante il cammino di Roma (vittoria con Palermo), Lazio (sconfitta con il Catania), Milan (vittoria con Chievo), Fiorentina (vittoria con il Cagliari) e Udinese (pari con il Bologna).

E questa settimana ritornano le coppe.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.