Il Rapporto Bio Bank 2011 COMMENTA  

Il Rapporto Bio Bank 2011 COMMENTA  

La materia prima del Rapporto Bio Bank sono i censimenti annuali. Un lavoro avviato nel 1993, che ha fotografato nel corso del 2010 quasi 8.500 operatori. Un panorama dinamico, in continua crescita, con un turnover largamente attivo: per ogni operatore che esce, ne entrano tre. In numeri assoluti su circa 300 che escono, sono quasi 900 i nuovi rilevati.
La classifica per densità di operatori, che prende in esame le regioni con il maggior numero di operatori ogni centomila abitanti, vede in testa il Trentino Alto Adige con tre primati: gas, mense e mercatini. Al secondo posto le Marche con il primato su vendita diretta, ristoranti, agriturismi. Al terzo la Valle d’Aosta, prima per negozi ed e-commerce.
La classifica per numero assoluto di operatori, conferma ancora una volta la tripletta Emilia-Romagna, Lombardia e Toscana, ma quest’anno con le prime due a pari merito. Con una differenza: l’Emilia-Romagna, primeggia in quattro tipologie di operatori (aziende con vendita diretta, mense, mercatini, e-commerce), la Lombardia è in testa in tre (gas, ristoranti, negozi). Segue a distanza la Toscana, leader incontrastata degli agriturismi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*