Il ribes

Guide

Il ribes

Il ribes è costituito da piccole bacche unite in grappoli, matura nei mesi estivi ed è presente in tre varietà: quella rossa, quella nera e quella bianca, chiamata anche uva spina.

Tra le due varietà il ribes nero è il più nutriente e salutare in quanto tra i frutti di bosco è quello che contiene più vitamina C oltre a polifenoli, flavonoidi, ferro e potassio. Questo frutto è conosciuto soprattutto per le sue proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche e antiallergiche nonché per l’azione antiossidante che lo rende un efficiente alleato contro l’invecchiamento cutaneo.

Dal ribes nero si ricava un olio essenziale ampiamente usato in farmacologia ed erboristeria. Questo olio viene particolarmente usato contro le infiammazioni delle articolazioni e per il trattamento dei dolori reumatici in quanto stimola le ghiandole surrenali per la produzione di cortisolo, una sostanza che placa l’infiammazione.

Il ribes rosso, invece, grazie alla presenza di fibre come la pectina ha proprietà depurative, diuretiche, digestive e lassative ed è indicato in caso di reumatismi, gotta e calcoli renali.

Il succo di ribes rosso aiuta ad eliminare le tossine dall’organismo e quindi a ripulirlo di tutte le sostanze nocive che si accumulano.

Entrambe le varietà hanno un sapore acidulo per questo vengono spesso usate, oltre al succo, per guarnire torte e gelati.

L’uva spina a differenza degli altri frutti di bosco, è meno utilizzata anche perché è più difficile da trovare. Anche questo frutto è ricco di vitamina C, di fibre e di minerali tra cui calcio e fosforo. Molto utile per rafforzare le difese immunitarie e proteggere i capillari grazie alla sua azione antiossidante.

Di solito si utilizza per fare marmellate o sciroppi oppure per condire macedonie e decorare dolci.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*