Il sì dell’Argentina: via libera ai matrimoni omosessuali

Matrimonio

Il sì dell’Argentina: via libera ai matrimoni omosessuali

In Argentina è stato approvato il disegno di legge che introduce il matrimonio gay.
Il Dirigente del Frente para la Victoria, Miguel Angel Picheto, ha detto :”Si tratta di un passo molto significativo nel cammino dell’uguaglianza, a compimento della Costituzione. Si tratta di un dibattito sulle minoranze, sulla libertà della persona di scegliere la sua condizione sessuale ed è molto legato alla libertà di espressione”.
La comunità omosessuale ha festeggiato in piazza, per questa grande vittoria.
La Chiesa cattolica ha duramente contestato la nuova normativa, si è parlato di “guerra contro Dio” e ingiustizia contro i bambini che non avranno più come riferimento il modello madre-padre.
Ma il rapporto omosessuale è un’espressione della sessualità personale, e il matrimonio è un diritto inalienabile, a cui tutti devono avere la possibilità di accedere.
Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è già disciplinato in diversi Paesi come il Canada, Paesi Bassi, Belgio, Spagna, Portogallo, Sudafrica, Svezia, Norvegia, Islanda e in sei stati USA.

E l’Italia?Come si comporterà in merito?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Anni '40
Donna

I capelli delle donne negli anni ’40

22 settembre 2017 di Notizie

Le ristrettezze economiche degli anni ’40 si rispecchiano per molte donne anche nella scelta di tagli corti e pratici come il caschetto. Chi può però non rinuncia a onde e ricci, anche fai da te.