Il significato dei Totem e delle guide spirituali

Guide

Il significato dei Totem e delle guide spirituali

Molti popoli nel corso della storia hanno accettato la realtà delle guide spirituali. Dagli angeli delle religioni cristiana ed islamica agli uccelli e agli animali delle credenze sciamaniche, i regni spirituali hanno spesso rinunciato alle loro guide donandoli a coloro che ne avevano più bisogno.

I Totem sono una concezione più culturale e basata su pratiche delle popolazioni indigene, piuttosto che comprendenti eventuali percorsi spirituali. Al giorno d’oggi gli animali totemici e le guide sono a volte intercambiabili entro certi ambienti. Ci sono tuttavia alcune differenze che dovrebbero essere comprese.

Un animale totemico è un animale che storicamente ha rappresentato un particolare gruppo di persone. Mentre gli amerindi sono forse i più noti avere avuto simili credenze, diverse culture sparse in tutto il mondo sono conosciute avere simili tradizioni: I Guerrieri aztechi usavano il giaguaro o aquila come totem, mentre gli aborigeni australiani avevano totem sia animali che vegetali.

1. Lo scopo del totem è duplice.

Il primo scopo è l’unione. È un bisogno umano di essere parte di un gruppo e proprio a questo adempie il totem, dando al gruppo un punto focale, un ricordo fisico del perché il gruppo è insieme.

2. In secondo luogo ogni animale totem è usato per insegnare. I Totem animali hanno una personalità di base e una serie di caratteristiche che i membri del gruppo vedono come vantaggiosi e così tentano di emularli. Per esempio il gufo è visto come saggio, intuitivo, capace di vedere il cambiamento e di prevedere l’inganno. Tutte queste caratteristiche sarebbero viste come utili e ciò porta a insegnare qualcosa ai membri del gruppo totemico ai quali appartengono in cui ci si aspetterebbe di ritrovare simili tratti.

3. Un animale guida ha un rapporto molto più personale all’individuo cui esso è associato. In molte culture l’ animale guida di una persona è data loro dlloa sciamano della tribù. Oggi, tuttavia ci sono molti modi in cui una persona riesce a connettersi con uno spirito guida, da laboratori a meditazioni guidate, sogni ad incontri reali.

4.

Una guida fa molte cose. E’ lì per proteggere la persona dal male spirituale, quasi come una guardia del corpo. In un mondo dove gli spiriti maligni e gli incantesimi erano di norma, uno spirito guida era ritenuto un utile alleato. Come suggerisce il nome, la spirito guida insegna con delicatezza e, anche se a volte non così dolcemente, spingendo la persona nella giusta direzione. Questo potrebbe essere fatto attraverso i sogni e le visite in cui la lezione del caso viene insegnata. Infine lo sciamano poteva usare la guida degli animali per aiutare a guarire qualsiasi malessere spirituale delle persone.

C’è sempre stato un solo animale totemico per famiglia. Questo rappresentava l’alfa, il miglior esempio della specie animale di cui facevano parte le persone della tribù. C’erano molti animali guida, però, ognuno rappresentava un animale diverso della stessa specie e questi erano personali, cioè coinvolgevano la persona prescelta.

Si potrebbe dire che il totem simboleggi l’unione della tribù mentre la guida è la persona singola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*