Il Sindaco Marino soccorre due passeggeri nel volo Roma-New York

Il Sindaco Marino soccorre due passeggeri nel volo Roma-New York

Attualità

Il Sindaco Marino soccorre due passeggeri nel volo Roma-New York

Da alcuni mesi il sindaco di Roma, Ignazio Marino, è al centro di aspre polemiche per fatti che attengono il modo con cui amministra la capitale. Veementi sono state le polemiche per la sua assenza da Roma, durante il caso Casamonica, avvenuto proprio in estate nel periodo in cui Marino stava godendosi le vacanze negli Stati Uniti.

Ma la cronaca ha dato notizia anche di un episodio che ha fatto onore al primo cittadino della capitale, che durante il viaggio intrapreso in questi giorni negli Usa per seguire il Papa, ha soccorso due passeggeri a bordo del volo Roma-New York. Il fatto sarebbe avvenuto in due occasioni, nel corso delle quali i passeggeri “hanno chiesto di un medico e sono intervenuto – ha raccontato Marino – Alla fine ho detto al capitano che la prossima volta mi dovrà far viaggiare gratis”.

E’ lo stesso Marino, al momento del proprio arrivo al consolato di New York dove ha incontrato alcuni imprenditori e filantropi, a dare conto della sua attività di soccorso in aereo.

“Mi sono alzato due volte: prima per un passeggero che ha avuto una crisi respiratoria e poi per un altro che ha avuto un attacco di panico”.

Ancora una volta il viaggio del sindaco, tornato negli Usa per partecipare alla visita di Papa Francesco, ha suscitato aspre polemiche. Marino, per gettare acqua sul fuoco ha chiarito che le spese del viaggio istituzionale sono state interamente pagate dal comune di Philadelphia che lo ha invitato. Marino è stato invitato in segno di riconoscimento per la collaborazione tra le due città e per l’aiuto fornito dalla città di Roma nell’organizzare la visita del Papa a Philadelphia.

Proprio alcuni giorni fa, Ignazio Marino, era stato fatto oggetto anche di critiche per le spese ingenti sostenute per rappresentanza nel corso della permanenza in lussuosi hotel, documentate dal giornale ‘Il Fatto Quotidiano’.

Leggi anche