Il sistema di combinazione dei match di StarCraft 2 non funziona. Parte 2

Videogiochi

Il sistema di combinazione dei match di StarCraft 2 non funziona. Parte 2


Starcraft 2 utilizza un sistema di classi che piazza i giocatori in certe classi, a seconda delle loro performance. Senza contare la classe di pratica, ce ne sono sette in tutto. Bronzo, Argento, Oro, ecc., fino al Grand Master. Per poter determinare la classe iniziale di appartenenza, dovete disputare cinque partite. Dopo aver vinto due dei cinque match 2 contro 2 combinati, io e il mio amico ci siamo ritrovati nella Gold League. Era una classe considerevolmente alta, dato che il punteggio ottenuto non era affatto eclatante.

E’ qui che sono iniziati i veri problemi. Dopo essere stati piazzati nella Gold League, ci aspettavamo di giocare contro altre persone appartenenti alla nostra stessa categoria. Non era questo il caso. Durante la prima partita siamo stati abbinati a una squadra della Platinum League. Che cosa? Non aveva alcun senso. Capisco che talvolta si possa essere abbinati a persone che non appartengono alla vostra stessa categoria, ma nella prima partita? Se il sistema ci abbinava contro una squadra Platinum, allora forse saremmo dovuti essere inseriti direttamente in questa categoria fin dall’inizio.

Pensando che forse si era trattato solo di un errore di sistema, abbiamo provato un’altra partita.

Provate a indovinare che cosa è successo? Siamo stati abbinati a una squadra della Diamond league! Non solo, ma controllando i loro profili, abbiamo scoperto che facevano anche parte di una squadra 4 contro 4 nella Master league. Ma dai! Perché venivamo abbinati a questi giocatori? Ovviamente siamo stati battuti in entrambe le partite, finché abbiamo smesso di divertirci. Che razza di sistema di abbinamento è mai questo?

L’unica cosa positiva a proposito del sistema delle classi, è che va per stati. Per quanto ne so, questo significa che qualcuno che gioca negli Stati Uniti, non sarà mai abbinato a qualcuno che vive in Corea. Grazie al cielo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche