Il sistema operativo Windows compie 25 anni

Tecnologia

Il sistema operativo Windows compie 25 anni

Microsoft Windows

Da qualche anno sono arrivati sul mercato nuovi sistemi operativi che fanno da concorrenza a un colosso che è ormai diventato un elemento portante all’interno del nostro modo di gestire un computer, ovvero Windows ad opera della Microsoft che in questi giorni festeggia un importante compleanno, il venticinquesimo, che non vuole certamente essere trascurato visto che possiamo ritrovare questo software nel novanta per cento dei computer presenti in commercio.

In realtà, però, la prima versione di Windows risale a qualche anno prima rispetto al momento del suo arrivo sul mercato e più precisamente al 1981, anche se il nome venne deciso un paio d’anni dopo con l’intenzione di installarlo sui pc qualche tempo dopo. Nella fase iniziale, però. il sistema operativo era molto diverso da come siamo abituati a vederlo attualmente e allora sembrava impossibile pensare di poter fruire di un’interfaccia grafica con le varie icone che ci permettono di gestire processi in multitasking, un’operazione che è diventata ormai consolidata.

A partire dagli anni novanta la diffusione di Windows diventa sempre più forte e questo permette di essere utilizzata sia da utenti privati sia dalle aziende e questo permette di raggiungere un traguardo che fino a qualche tempo prima sembrava impensabile come i dieci milioni di unità vendute.

In questo periodo si affaccia per la prima volta anche il concetto di memoria virtuale e le prestazioni migliorano in modo contestuale grazie anche all’introduzione della grafica VGA a 16 colori. La vera e propria svolta si ha però a metà degli anni novanta con l’introduzione di uno strumento che ci è oggi molto familiare come internet, anche se allora sembrava molto difficile riuscire a prevedere le sue potenzialità in contemporanea con la versione di Wundows 95 che per la prima volta prevede la presenza della casella Start che serve a introdurre i vari programmi contenuti nel pc.

L’anno che per Microsoft bisogna ricordare in modo preciso è il 2001 in cui fa il suo ingresso sul mercato Windows XP in cui il sistema operativo può essere utilizzata in modo molto semplice grazie al Pannello di Controllo, ma utile agli utenti è anche la possibilità di personalizzare il proprio dispositivo scaricando alcune applicazioni da internet.

L’ultima creatura di casa Microsoft è Windows 7, arrivato sul mercato alla fine dello scorso anno e che sta già riscuotendo un ottimo successo da parte del pubblico con un tasso di vendita attuale pari a 7 copie al secondo che è il più alto della storia. Nonostante questo, nel corso degli anni le critiche non sono mai mancate ma sono comunque servite per poter migliorare e rendere lo strumento più adatto alle esigenze degli utenti e sarà sicuramente questo l’imperativo che si cercherà di seguire anche in futuro.

Immagine tratta dal sito www.mondotechblog.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche