Il testamento del cardinale Maria Martini

Libri

Il testamento del cardinale Maria Martini

Mentre Milano e la Chiesa piange la scomparsa del Cardinale Carlo Maria Martini, quest’ultimo ci lascia un testamento importante. In questa fine estate -inizio autunno (forse per le temperature fresche), la casa editrice PIemme lancia l’ultimo libro dell’alto Prelato “La forza della debolezza. La risposta della fede nel tempo della prova”. Tutti soffriamo acausa di errori anche nostri, e tuttavia c’è una gran parte degli uomini che soffre più di quanto non meriterebbe, più di quanto non abbia peccato: è la gente misera, oppressa, che costituisce i tre quarti dell’umanità. Questa folla immensa fa nascere il problema: perché? che senso ha? è possibile parlare di un senso? Il cardinal Martini riflette sul mistero della fragilità e del dolore innocente a partire dall’icona di Giobbe, figura grandiosa dell’Antico Testamento, simbolo di ogni uomo che soffre. Il messaggio biblico è di straordinaria consolazione: l’uomo percepisce la propria fragilità e la provvisorietà di ogni cosa, ma solo quando accetta di fidarsi di Dio compie un percorso di crescita verso la verità, accettando il proprio limite e trovando le risorse necessarie per affrontare il tempo della prova.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche