Il Tg5 mostra la stanza del Bunga Bunga COMMENTA  

Il Tg5 mostra la stanza del Bunga Bunga COMMENTA  

Nello speciale tv mandato in onda ieri sera su Canale Cinque, il giorno prima della requisitoria dl pm Ilda Boccassini per il processo Ruby in cui è indagato Silvio Berlusconi, sono state mostrate le stanze della villa San Martino di Arcore nelle quali l’ex premier si intratteneva piacevolmente con il Bunga-Bunga: la sala disco, adornata da bandiere di Forza Italia, la sala cinema, con le comode poltroncine color crema, la sala delle cene con il grande tavolo apparecchiato.

Leggi anche: Assalto al caveau con la ruspa: bottino milionario a Catanzaro


Le famigerate “cene” organizzate in questi luoghi vedevano come ospiti donne famose e meno famose, in abiti succinti o nude, disinibite e pronte partecipare a giochini a luci rosse con i commensali.

Leggi anche: Sicilia: impiegato non va a lavoro per tre anni ma veniva pagato

Lo speciale di Canale Cinque, “La guerra dei vent’anni” ha rappresentato una sorta di auto giustificazione di Berlusconi verso le accuse rivoltegli. Più volte ha infatti ribadito che durante quei ritrovi “semplicemente si mangiava”.

Leggi anche

Bimbo nato disabile a Catania: le sentenzevoleva finire il turno
Attualità

Bimbo nato disabile a Catania: le sentenze

Nasce un bambino disabile perché i medici non hanno voluto fare gli straordinari. La malsanità oggi è all'ordine del giorno in Italia.   Una mamma disperata e traumatizzata di Catania racconta. "Li imploravo di farmi il cesareo, ma loro mi ignoravano. Ora mio figlio è disabile e non so ancora un giorno potrà parlare e camminare, non so nemmeno se sente la mia voce". La donna doveva partorire e i medici le hanno negato il parto cesareo per evitare lo straordinario e poter così ritornare a casa. La donna oggi, a distanza di un anno e mezzo dalla nascita del suo bambino, chiede Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*