Il viaggio di Nicola Calipari al Teatro Archivolto a Genova

Cultura

Il viaggio di Nicola Calipari al Teatro Archivolto a Genova

Fabrizio Coniglio ripercorre un drammatico episodio della nostra storia recente nello spettacolo inchiesta Il viaggio di Nicola Calipari, in scena domani sera alle ore 21 al Teatro dell’Archivolto di Genova.

L’attore e regista, formatosi alla Scuola del Teatro Stabile di Genova, torna all’Archivolto per raccontare un fatto di cronaca indelebilmente impresso nella nostra memoria: il rapimento della giornalista Giuliana Sgrena in Iraq, fino alla liberazione con il tragico epilogo che portò all’uccisione di Nicola Calipari da parte del mitragliere americano Mario Lozano il 4 marzo 2005.

Basato su documenti autentici (il diario di Giuliana Sgrena, frasi e commenti originali di Nicola Calipari, il rapporto ufficiale sulle dinamiche dell’incidente), lo spettacolo parte dalle prime fasi della prigionia dell’inviata del Manifesto, raccontando il rapporto con i rapitori, i momenti di paura e di speranza, per poi arrivare alla liberazione e all’incontro con il funzionario del Sismi Nicola Calipari.

I due attori, Fabrizio Coniglio e Alessia Giuliani espongono i fatti senza alcuna retorica, chiudendo il loro viaggio con un’ipotesi di tribunale tratta dai documenti ufficiali della delegazione italiana in Iraq, che registrano la versione americana e quella italiana sui fatti del 4 marzo 2005.

Spiega Fabrizio Coniglio.

“Raccontiamo una pagina importante della nostra storia contemporanea, cercando di essere il più neutrali possibili. Vorremmo condurre lo spettatore a una riflessione e a un desiderio di giustizia e verità, non a facili e non obiettivi sentimenti antiamericani”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche