Il virus della polizia postale: ecco come rimuverlo - Notizie.it

Il virus della polizia postale: ecco come rimuverlo

Web

Il virus della polizia postale: ecco come rimuverlo

20120906-144351.jpg

Da mesi circola un malware che, spacciandosi per un avviso della polizia postale, richiede il pagamento di una multa di 100,00 euro. È fin troppo ovvio che si tratta di una truffa ma qualcuno ci è cascato e ha pagato. I virus blocca tutte le funzioni del computer. La polizia Postale è a conoscenza della cosa e fornisce una guida per rimuovere manualmente il virus. Ma ci sono anche altri sistemi come l’utilizzo di un buon antimalware. Seguendo le semplici indicazioni di seguito risolverete il problema. Per la rimozione manuale suggerite questa procedura suggerita dagli esperti della polizia:

1. spegnere il computer e farlo ripartire in “modalità provvisoria” tenendo premuto (per la fase di accensione) il tasto “F8”;
2. cliccare con il mouse su START (oppure AVVIO o ancora sull’icona di Windows) posto in basso a sinistra della barra delle applicazioni;
3. all’apertura del menu a tendina verticale fare clic su “Tutti i programmi”, così da aprire l’elenco dei software installati;
4.

cercare la cartella “Esecuzione automatica” e, una volta individuata, fare clic con il mouse sull’icona corrispondente;
5. sullo schermo viene visualizzata la lista dei programmi configurati per essere avviati automaticamente all’accensione del computer senza intervento di chi è alla tastiera;
6. dovrebbe apparire, tra gli altri, il file “WPBT0.dll” oppure un file con nome identificativo del tipo “0..exe” (il file si può presentare in altre varianti sintattiche);
7. selezionare il file ed eliminarlo con il tasto “CANC” oppure “DEL” o spostando il file nel cestino presente sul desktop del computer;
8. selezionare con il mouse il “cestino” sul desktop e fare clic con il tasto destro all’apertura della finestra in corrispondenza del cestino, selezionare “svuota cestino” così da procedere alla definitiva eliminazione del malware;
9. spegnere il computer e riavviarlo normalmente, così da poter constatare l’effettivo ripristino del regolare funzionamento dell’apparato a disposizione;
10. provvedere all’installazione (e al costante aggiornamento) di un programma antivirus che possa preservare da futuri analoghi inconvenienti.

Altra procedura molto semplice, molto più della precedente, è quella di utilizzare un anti-malware.

Ve ne suggeriamo uno in particolare il cui successo è garantito: il Malwarebytes. Il programma può essere scaricato da questo sito http://www.malwarebytes.org. Potete mettere il programma su una pendrive. Entrate nel vostro pc in modalità provvisoria, dalla pennetta prendete il file e mettetelo sul desktop quindi, procedete all’installazione. Aggiornate il programma e quindi procedete a una scansione completa del pc, non quella parziale suggeritavi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche