Il vostro ragazzo giocatore e voi

Videogiochi

Il vostro ragazzo giocatore e voi


Un consiglio veloce prima di tutto, se non riuscite a sopportare il pensiero di giocare a videogiochi o non capite affatto l’attitudine verso di essi e vi irritate quando il vostro ragazzo gioca…potreste dover riconsiderare l’idea di frequentare un giocatore.

Ma se ormai ci siete dentro per un lungo viaggio con un giocatore e volete solo capire o aiutare o renderlo felice, ecco alcuni suggerimenti.

Giocate. Questa è l’unica cosa importante. Se lui è davvero un giocatore incallito, non gli importerà se siete negata o se invece gli darete filo da torcere, tutto quello che vuole è condividere con voi la sua passione per il gioco. Inoltre mostrerete di tenere a ciò a cui tiene lui. Dichiarazione di non responsabilità: quando qualcuno inizia a giocare, è possibile che non voglia più smettere.

Interessatevi. Se sta giocando a un gioco al quale sapete che tiene tanto, fategli delle domande a proposito. Scoprite la trama, le particolarità del gioco.

Guardatelo giocare oppure unitevi a lui. (Non è indispensabile che lo facciate ogni volta.)

Fate domande. Se c’è una cosa che ho imparato frequentando un ragazzo che amava giocare è che di solito adorano essere saccenti e insegnarvi le cose. Nessuna domanda è troppo sciocca e apprezzerà senz’altro che stiate prestando abbastanza attenzione da fare delle domande.

Lasciatelo giocare. Non c’è nessun male nel lasciargli fare quello che trova divertente. Non potete proibire a un giocatore di giocare; finché riesce ancora a trovare del tempo da dedicarvi, che importa?

Regali a tema. Se prestate abbastanza attenzione a quello che ama, o semplicemente gli comprate una PlayStation o dei buoni regalo per Xbox Live, farete bingo. Potrete anche pensare che non sia romantico, ma fidatevi, lui la penserà diversamente.

E questo è quanto. Divertitevi, lasciate che i ragazzi siano ragazzi e se vi trasformate in una malata di videogiochi, formerete una coppia perfetta e andrete lontano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...