Immatricolazione auto estera: come funziona, costi, documenti - Notizie.it
Immatricolazione auto estera: come funziona, costi, documenti
Auto

Immatricolazione auto estera: come funziona, costi, documenti

Le procedure d’immatricolazione di auto estera sono piuttosto articolate e assolutamente obbligatorie, dal 2015 la legge ha subito delle modifiche.

Le procedure d’immatricolazione di auto estera sono piuttosto articolate e assolutamente obbligatorie, dal 2015 la legge ha subito delle modifiche.

L’articolo 132 del Codice della Strada vieta la circolazione di auto estere in terra italiana per una durata di più di 12 mesi, occorre dunque nazionalizzare l’auto e mettersi in regola, rispettando la norma.

Per chiunque sia residente in Italia e circoli con un’auto straniera, se non ha con sé, la completa e regolare documentazione è prevista una sanzione con tanto di ritiro della carta di circolazione.

L’immatricolare dell’auto estera è consentita in due modi: immatricolando il veicolo presso la Motorizzazione Civile e iscriverlo poi al PRA, oppure facendo una richiesta attraverso lo Sportello Telematico dell’Automobilista (STA).

Le procedure sono entrambe valide sia per quanto riguarda i veicoli nuovi, che per quelli usati, ma differiscono se si tratta di un veicolo di origine UE o extra-UE: in questo caso non si potrà immatricolare presso lo STA.

Gli step per procedere sono: verifica preliminare, rilascio carta di circolazione e iscrizione al PRA: entro 60 giorni dalla consegna della carta di circolazione.

Per l’iscrizione al PRA occorrono i seguenti documenti:

  • Certificato di conformità europeo con omologazione italiana,
  • Dichiarazione di proprietà con firma autenticata
  • atto di vendita con firma autenticata da un notaio
  • Fotocopia del documento d’identità dell’acquirente
  • certificato di residenza dell’acquirente o dichiarazione sostitutiva di certificazione,
  • Modello NP2D compilato
  • Fotocopia della carta di circolazione

Tutti i documenti dovranno essere presentati in lingua italiana e certificata in maniera conforme da un traduttore.

Il costo delle procedure d’immatricolazione di un’auto estera è composto di diversi elementi fissi e variabili, come per esempio emolumenti Aci, costo per il rilascio della targa, imposta di bollo ecc.

la cifra sarà sempre comunque direttamente proporzionale al tipo di veicolo alle sue dimensioni e alla sua potenza.

Per quanto riguarda le sanzioni in caso di non regolarità la multa è variabile dagli 84 ai 335€ previo ritiro della carta di circolazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche