Immigrato muore mentre lavora nei campi, denunciato il datore di lavoro COMMENTA  

Immigrato muore mentre lavora nei campi, denunciato il datore di lavoro COMMENTA  

A Cerignola (Foggia) un marocchino di 44 anni è morto stroncato da un attacco cardiaco mentre si trovava a lavorare nei campi a Borgo Tressanti, a pochi chilometri dalla cittadina. Il decesso, avvenuto nel pomeriggio di ieri, potrebbe essere stato provocato dal forte caldo. L’uomo, chiamato Ahmed El Mardi, si trovava in compagnia di un cittadino italiano, quando a causa di un temporale i due hanno dovuto sospendere il lavoro. Il marocchino, sprovvisto di permesso di soggiorno, si è messo a correre per raggiungere il motorino, ma prima di farlo si è accasciato al suolo per un infarto.


Sia il collega che il proprietario del fondo hanno subito chiamato l’ambulanza, ma i soccorritori non hanno fatto altro che constatarne la morte. Il proprietario del terreno, R.P.

di 61 anni, è stato denunciato per sfruttamento del lavoro clandestino. I poliziotti hanno accertato che l’immigrato prestava la sua attività già da molto tempo e in maniera continuativa per lo stesso datore di lavoro.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*