In arrivo le supposte vaginali a base di cannabis

Attualità

In arrivo le supposte vaginali a base di cannabis

 

Si chiama Foria Relief, la prima capsula vaginale a base di cannabis.

É stata inventata negli Stati Uniti dalla omonima società statunitense che l’ha messa sul mercato. E’ messa in commercio per la prima volta nel gennaio del 2016, questa capsula che avrebbe diverse funzioni.

Innanzitutto sarebbe in grado di ridurre i dolori mestruali, in secondo luogo avrebbe una funzione antinfiammatoria e antispasmodica. Il tampone contiene sessanta milligrammi di Thc (ovvero, il principio psciattivo della cannabis) e dieci milligrammi di CBD (l’elemento curativo della marijuana).

Il prodotto dovrebbe agire entro di 15- 30 minuti dopo averlo inserito, e sarebbe in grado di ridurre il dolore e l’infiammazione provati dal dolore mestruale.

In realtà, l’utilizzo della Cannabis come rimedio naturale ai dolori mestruali, non sembra essere una novità assoluta. Secondo il professor Matthew Gerson (fondatore del prodotto), già nel IX secolo le donne usavano lo stesso rimedio. Sembra inoltre che la Cannabis venisse utilizzata anche per i dolori di emicrania e per prevenire l’aborto spontaneo oltre che per agire sulla muscolatura uterino delle donne in gravidanza.

Ciononostante gli scienziati non sono d’accordo su quanto la Cannabis sia utile o meno per i dolori mestruali.

Attualmente può essereve venduta solo in alcune zone degli Stati uniti (per ragioni legali). Può essere consumata ad esempio in California o in Colorado.

Si presume che il prezzo espresso in euro possa equivalere a 40 euro per un box da 40 tamponi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche