Ascensori, in arrivo nuovi (costosi) controlli. Confedilizia protesta

Europa

Ascensori, in arrivo nuovi (costosi) controlli. Confedilizia protesta

Ascensori, nuovi controlli

Nei prossimi mesi saranno obbligatori dei controlli per gli ascensori installati nei condomini e in altri edifici prima del 1999.

I controlli sono stati resi obbligatori dal Ministero dello Sviluppo Economico in seguito alla ratifica di una legge approvata dal Parlamento Europeo. I controlli dovranno essere eseguiti per confermare la completa sicurezza degli ascensori, passati quasi 17 anni dall’installazione.

Nonostante siano previsti controlli periodici, questa nuova direttiva dovrà controllare diversi parametri: l’illuminazione interna deve essere sempre garantita, così come dovrà essere verificato il livellamento tra il piano e la posizione dell’ascensore all’apertura delle porte. Inoltre, in caso di blocco il condomino potrà comunicare con l’assistenza in modo bidirezionale.

Il Ministero ha confermato che le spese di questi controlli saranno sostenute dal proprietario dell’immobile, ma ha anche accertato che le spese non saranno eccessive; infine non tutti gli ascensori dovranno sostenere i controlli, ma solamente quelli selezionati per varie caratteristiche.

Confedelizia accusa invece che questa legge serve solamente a incassare più soldi ad alcune società, e che la spesa dei controlli sarà come una nuova Tasi. Inoltre, sottolinea che l’Italia può vantare i migliori sistemi di funzionamento per ascensori, che non hanno mai avuto grossi problemi in 20 anni di servizio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...