In arrivo un osservatorio virtuale delle Alpi COMMENTA  

In arrivo un osservatorio virtuale delle Alpi COMMENTA  

I rappresentanti di quattro strutture di ricerca, tra cui l’Accademia europea (Eurac) di Bolzano, alla presenza del ministro bavarese dell’ambiente, Marcel Huber, hanno firmato un accordo di cooperazione per creare un osservatorio virtuale delle Alpi.


Lo scopo della collaborazione è uno scambio di dati sullo studio del clima e la realizzazione di vari progetti di ricerca comuni. I partner dell’osservatorio virtuale delle Alpi  sono la stazione di ricerca ambientale tedesca “Schneefernerhaus” sulla Zugspitze, la Fondazione Internazionale stazione di ricerca ad alta quota “Jungfraujoch” e “Gornergart” (Svizzera), l’osservatorio di vetta sul Sonnblick (Austria) e l’Eurac con la sua stazione di ricezione satellitare sul corno del Renon. Partner che   avranno accesso in tempo quasi reale ai dati satellitari, ai modelli computerizzati e alle informazioni meteorologiche. “I cambiamenti climatici non si fermano ai confini di Stato.

Lo spazio alpino è uno tra i luoghi naturali più sensibili, per poterlo proteggere abbiamo bisogno di una ricerca che riesca a superare le frontiere nazionali”, afferma al momento della firma il ministro bavarese Huber.

Leggi anche

About Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*