In autunno ci vestiremo da ballerine: gli stilisti parlano chiaro!

Guide

In autunno ci vestiremo da ballerine: gli stilisti parlano chiaro!

Quest’autunno la moda le passerelle parlano chiaro: gli abiti e gli accessori si ispirano ai costumi di scena delle ballerine.

La passerella è molto chiaro, e Zara anche: con gonne in tulle e ballerine di raso, i costumi delle ballerine promettono di irrompere con forza nel tuo guardaroba in questa stagione.

Si sono registrate le puntate della serie ‘Flesh and Bone’, ma a noi sempre rimarrà nel cuore ‘Il cigno nero’. Non solo per la sua atmosfera folle, ma anche perché i suoi costumi sono l’ispirazione chiave. Anche se questo autunno non starai sulle punte dei piedi, i tuoi riferimenti per la prossima stagione saranno le ballerine. Da Anna Pavlova a Martha Graham, la passarella è stata coinvolta in un’ ondata di continui riferimenti al balletto.

Attenzione, non parliamo solo della gonna che rese celebre Carrie Bradshaw e che con grazie ha dominato tutta la sfera dei blog. Quella delle ballerine è un’invasione dalla testa ai piedi.

Una dei primi ad avanzare è stata Miuccia Prada e la sua collezione primavera di Miu Miu. Tra le sue proposte, alcune ballerine completamente nude, con cinghie di cuoio e cravatte rosso e argento che hanno cercato di rompere la delicatezza con un tocco di toni punk.

Ma è stato nelle collezioni di autunno che la tendenza è entrata dalla porta principale. Come in un dipinto delle ballerine di Degas per così dire, John Galliano o Mary Katrantzou sono usciti in scena con abiti carichi di tulle, come ha fatto la stagione precedente Miu Miu. Hermès o Stella McCartney optano per una minore trasparenza e più combinazione di tessuti e Proenza Schouler abbraccia il corpo femminile con creazioni su misura con ampia scollatura e maniche allungate.

Valentino è nel mirino principale. La sua collezione, che ricorda i ballerini che ha presentato Chloé nel 2011, è una delle scommesse più forti. L’amok nudo e nero in abiti a forma di tutu sinuose.

Sovrapposizioni mallots, abiti e maglioni onnipresenti a tenere una lezione di danza, come le scarpe, crivellate di chiodini discreti. Anche le collezione di Guido Palau e il morbido trucco iridescente di Pat MacGrath sembrano trasmettere che è “la libertà di movimento” che prevale in passerella.

Queste proposte non sono passate inosservate da Zara. Anticipando altre imprese a basso costo, ha preso una ‘collezione Balletto’ con pezzi dalla sua ultima collezione che si ispira inevitabilmente a questa disciplina. Mettendo a fuoco un angolo del negozio, abbiamo visto come abbiano già diverse versioni di ballerine di raso (clone del Miu Miu incluso), e un repertorio che spazia dagli chignon, attraverso giacche doppiopetto e gonne in tulle e abiti con leggings abbinati ai loro lookbook. Proposte simili in questo materiale possono essere trovati in Asos con marchi come Needle and Thread, ma sappiamo che se Inditex ha dato così tanto per il balletto, non è affatto una coincidenza che in pochi mesi (se non già ora) finiremo per camminare sulle punte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*