In crescita le emissioni serra COMMENTA  

In crescita le emissioni serra COMMENTA  

In attesa che il Cipe dia il via libera al nuovo Piano nazionale per la riduzione dei gas serra, arrivano cattive notizie per l’Italia.

Una frenata nella corsa vergo gli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto, che per l’Italia prevedono entro la fine di quest’anno, una riduzione delle emissioni di gas serra del 6,5% rispetto ai livelli del 1990. Per ora siamo a -3,5%, ma al bilancio complessivo vanno aggiunte le quote di assorbimento della CO2 garantite dai suoli forestali e dai progetti di riduzione delle emissioni avviati dall’Italia nei Paesi in via di sviluppo, per cui secondo l’Ispra possiamo ancora farcela.

Entro il mese di maggio, infatti, i paesi firmatari dovranno comunicare alle Nazioni Unite gli impegni di riduzione delle emissioni da assumere nell’ambito del cosiddetto Kyoto 2, ovvero dell’accordo “provvisorio” stabilito alla conferenza Onu di Durban per il periodo successivo alla scadenza del Protocollo, in attesa del nuovo documento ufficiale da siglare entro il 2020.

Ma un aiuto insperato alla lotta all’effetto serra potrebbe venire dalla ricerca scientifica. Uno studio realizzato da Eric Davidson del Woods Hole Research Center, in Massachusetts, tanto per fare un esempio, ha dimostrato che per contrastare efficacemente l’effetto serra è necessario ridurre il consumo di carne, uno dei principali responsabili della produzione di azoto. Gli ossidi di azoto, infatti, hanno un potere climalterante 298 volte più intenso della CO2 e resistono in atmosfera per circa 100 anni, rappresentando una minaccia molto grave per i delicati equilibri climatici. Come se non bastasse, i bovini sono anche responsabili dell’emissione di metano, un altro gas con un effetto serra 23 volte superiore a quello dell’anidride carbonica. Ci sarebbe la concreta possibilità di contrastare l’effetto serra da parte di tutti noi, presi singolarmente, e questo sistema sarebbe infallibile e molto meno devastante. Basterebbero piccoli gesti, pochi sacrifici. Consumare quel poco di carne in meno, usare tre volte di più la bicicletta, prestare attenzione ai rifiuti e agli sprechi nei consumi.

Leggi anche

About Chiara Cichero 1094 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*