In Giappone leggi e ‘cheerleader’ per obbligare a lavorare meno

Esteri

In Giappone leggi e ‘cheerleader’ per obbligare a lavorare meno

Il mondo del lavoro non è uguale dappertutto: gli orari di lavoro, le ferie, i lavoratori nel mondo non sono tutti uguali, c’è chi lavora di più e chi lavora di meno. Il Giappone ha il problema del lavoro eccessivo, il governo ha dovuto emanare una legge per obbligare i lavoratori a prendersi almeno cinque giorni di ferie l’anno, e le malattie da lavoro eccessivo colpiscono una buona fetta della popolazione.

Le aziende, soprattutto quelle di informatica dove il lavoro è estremamente solitario e dove il numero di ore settimanali viene superato abbondantemente, stanno provando ad inserire incentivi per favorire il rilassamento come gattini da accarezzare o motivazionali come le “cheerleader”, non le ragazze pon pon che ballano per motivare la squadra, ma ragazze che contattano il lavoratore per procurargli la colazione oppure soltanto per distrarlo con quattro chiacchiere o con una partita a ping pong o con il karaoke.

Qualcuno ha giudicato l’idea sessista, ma qui il sesso non c’entra, si tratta soltanto di abituare i lavoratori troppo solitari a socializzare e a creare un clima più amichevole nell’azienda.

1 Trackback & Pingback

  1. In Giappone leggi e ‘cheerleader’ per obbligare a lavorare meno | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...