In Svizzera arrivano i box del sesso

Esteri

In Svizzera arrivano i box del sesso

La lotta alla prostituzione è in molti paesi un vero e proprio problema da non sottovalutare. Se in alcuni casi ci si trova ancora in alto mare, in altri c’è chi ha pensato a soluzioni per regolarizzare il fenomeno. E’ il caso della Svizzera dove dal prossimo 26 agosto verranno aperti i nuovi “box del sesso”. Ma di cosa si tratta? sono una sorta di garage che potranno essere utilizzati come stanze dalle prostitute; il cliente potrà avvicinarsi in auto, parcheggiare e avere rapporti sessuali all’interno dei box, senza disturbare in strada. E’ la soluzione pensata per contrastare il fenomeno della prostituzione sulla strada: contestualmente con l’apertura dei box del sesso infatti, non saranno più tollerate ragazze mezze svestite a bordo strada o sui marciapiedi.

I box saranno aperti tutti i giorni dalle 19 alle 5 mentre durante il giorno saranno chiusi e videosorvegliati. Al momento ne sono stati installati nove, oltre ai bagni e a un locale per l’assistenza alle prostitute: qui i clienti potranno acquistare le prestazioni.

In Svizzera la prostituzione non è illegale e, salvo abusi o sfruttamento, le forze dell’ordine non intervenhono. Il progetto è costato circa due milioni di euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche