Incatenata al muro, nuda, in una fossa per 8 mesi: il motivo choc COMMENTA

Incatenata al muro, nuda, in una fossa per 8 mesi: il motivo chocIncatenata al muro, nuda, in una fossa per 8 mesi: il motivo choc

Un uomo ha nascosto la sua fidanzata di 20 anni, nuda, in una fossa per otto mesi. Tale follia sarebbe stata compiuta a causa del consiglio di uno stregone, il quale aveva detto all’uomo che tale rito gli avrebbe permesso di diventare ricco. Il fattaccio è avvenuto in Tanzania, la donna è stata ritrovata senza vestiti e con lo stretto indispensabile per sopravvivere. La ragazza, incatenata ad un muro, è apparsa sporca di polvere e denutrita, pare mangiasse solo due volte a settimana.

Leggi anche: Strage a Monaco, online la prima foto del killer

Le autorità hanno messo subito in salvo la 20enne, mentre il fidanzato ha confessato il tutto. La ragazza sta bene, ma avrà bisogno di diversi mesi di riabilitazione per tornare ad essere come un tempo. Dovrà infatti affrontare un lungo periodo di riabilitazione per poter recuperare appieno l’uso degli arti.

Leggi anche: Killer di Monaco, le sue parole dal tetto del centro commerciale

Si può ancora oggi, nel 2016, commettere simili atti di follia scaturiti dalla superstizione?

Commenta per primo "Incatenata al muro, nuda, in una fossa per 8 mesi: il motivo choc"

Commenta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato

*