Incendio al Terminal 3 di Fiumicino: sciopero di 2 ore COMMENTA  

Incendio al Terminal 3 di Fiumicino: sciopero di 2 ore COMMENTA  

terminal 3

ROMA – A seguito dell’incendio verificatosi la scorsa settimana al Terminal 3 dell’Aeroporto Leonardo da Vinci, nella giornata odierna, i sindacati di categoria Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Ugl hanno indetto ed effettuato uno sciopero di quasi due ore.


La mobilitazione sindacale, iniziata alle ore 11 e conclusasi alle 12:50, ha avuto come intento quello di chiedere ad AdR ed Enac maggiore sicurezza in tema di salubrità, per gli operatori che prestano attività lavorativa nei luoghi del Terminal 3. Sono stati circa 50 gli operatori  handling che hanno aderito allo sciopero e anche molte persone addette al carico e scarico bagagli. Il disagio maggiore, pertanto, sono state le lunghe attese per i passeggeri al check in e al carico/ritiro bagagli.


Da quanto si apprende dalle agenzie di stampa, sembrerebbe che la Asl, nella persona del direttore sanitario del Distretto Roma D Flavia Simonetta Pirola, abbia dichiarato quanto segue, escludendo dunque, pericoli: “Al momento non c’è alcun rischio per la salute da far pensare ad una chiusura del Terminal 3. La situazione è sotto controllo, ma sono in corso altre valutazione che dovrebbero essere pronte per domani”.

Si terrà, invece,  questo pomeriggio alle ore 17, un incontro tra la Prefettura di Roma e le organizzazioni sindacali di categoria per discutere delle varie criticità manifestate e segnalate dal personale dell’Aeroporto di Fiumicino.


Luigi Cacciatori

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*