Incendio Fiumicino, sequestrato molo D

Attualità

Incendio Fiumicino, sequestrato molo D

Un momento dell'incendio divampato verso 00:15 nel terminal 3 dell'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino, 7 maggio 2015. ANSA/PALESSE

A quasi un mese dal rogo che ha coinvolto l’aeroporto romano di Fiumicino, gli agenti della Polaria hanno sequestrato il molo D del Terminal 3, quello pesantemente danneggiato dall’incendio divampato nella notte tra il il 6 e il 7 maggio scorsi. La Procura di Civitavecchia, competente per territorio, ha disposto questo sequestro dopo che le sono arrivati i risultati delle analisi condotte dall’Agenzia Regionale per l’ambiente: l’Arpa ha rilevato quantità rilevanti di sostanze tossiche. A quanto pare, diossina, Pcb e furani supererebbero di 10 volte il valore riscontrato in situazioni simili. Dal canto suo Aeroporti di Roma (AdR), la società che gestisce lo scalo romano, parla di sequestro “ingiustificato”, precisando che “nel provvedimento emesso dal magistrato non si fa alcun cenno alla diossina, che, tra l’altro, è stata sempre rilevata al di sotto dei limiti internazionali”. I magistrati hanno anche deciso di iscrivere nel registro degli indagati un dirigente dell’azienda sanitaria e uno di AdR.

Per il primo si ipotizza l’abuso d’ufficio, per non essere intervenuto nel rispetto dello Statuto dei lavoratori, mentre al secondo sarebbe contestata la violazione della normativa sulla sicurezza.

1 Trackback & Pingback

  1. Incendio Fiumicino, sequestrato molo D | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...