Incidente a scuola: bambino travolto da un termosifone! COMMENTA  

Incidente a scuola: bambino travolto da un termosifone! COMMENTA  

termosifone

Torna in primo piano il problema della messa in sicurezza degli edifici scolastici. Mentre il nuovo ministro dell’istruzione  propone in una salsa nuova questioni che erano state già bocciate nei precedenti esecutivi (quale ad esempio quella della  chiamata diretta dei presidi che era stata definita incostituzionale), le nostre scuole continuano a cadere a pezzi e purtroppo a pagarne le spese sono spesso degli innocenti che non hanno alcuna colpa. E’ ciò che è accaduto  in una scuola elementare di Busseto, in provincia di Parma, dove un termosifone è caduto addosso ad un bambino di sette anni, che stava  aspettando nell’androne che la campanella suonasse.  A quanto pare il termosifone era appoggiato  al muro e doveva essere smaltito. Il bambino non è in condizioni gravi, ma ha riportato delle  fratture alle dita della mano ed ad un polso.  In conclusione se  il Presidente del Consiglio in carica ed il nuovo ministro dell’istruzione invece di programmare cose che non si possono fare e che sono incostituzionali, trovassero invece i fondi per nuovo un piano di edilizia scolastica sarebbe già un grande passo in avanti.


 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*